Antonio D'Urbano, una vita dorata

Antonio D'Urbano si è spento ieri pomeriggio all'età di 102 anni.

Attualità
venerdì 14 febbraio 2020
di Michele Trombetta
Più informazioni su
Antonio D'urbano
Antonio D'urbano © @personale

TERMOLI. Si è spento ieri nel tardo pomeriggio un personaggio a Termoli molto conosciuto nel campo dell'oreficeria, il signor Antonio D'Urbano, un uomo dal fisico non da corazziere, ma di certo forte e tenace; infatti il 24 gennaio scorso aveva compiuto 102 anni.

Noi, eravamo presenti due anni fa quando la famiglia lo festeggiò con una grande festa in suo onore, dove oltre ai parenti, presente anche l'allora sindaco della nostra città, l'Avvocato Angelo Sbrocca, e altri consiglieri comunali a rendergli omaggio e per porgergli gli auguri.

In quell'occasione gli facemmo anche una bella video-intervista dove ci raccontò in sintesi il suo secolo di vita.

Antonio D'Urbano originario di Palata, aveva l'oreficeria nel Dna, cominciò da apprendista dal papà Leopoldo, orefice di eccezione, frequentò le scuole di Agnone per diventare maestro orafo e poi imprenditore di successo del basso Molise con i suoi numerosi negozi: 80 anni di professione svolti con integerrima correttezza, onestà e rispetto per i propri clienti, insomma una brillante vita professionale, è il caso dire a 24 carati!

Il signor Antonio amava ricordare che durante il periodo bellico, 3 anni in Libia, ricoprì il ruolo di scrivano del Generale Grandi.

Sempre nella sua lunga vita di imprenditore e gran lavoratore, fu vittima di una rapina a mano armata in un pomeriggio di un caldo giorno di giugno del 1988, quando i malviventi fecero irruzione nel suo locale di piazza Monumento, venne legato e imbavagliato ad una sedia mentre i ladri gli ripulirono letteralmente l'oreficeria.

Ma il signor Antonio, uomo tenace e di vecchio stampo, non si abbatté e ricominciò a lavorare da capo.

Sempre con l'affetto della famiglia vicino, della signora Emilia Rosa Pinti detta "Gina", donna tutta di un pezzo che ricopriva alla perfezione il ruolo di moglie, di mamma e commerciante, come anche la vicinanza dei suoi figli Maria Cristina, Marilena, Loredana, Valeriano e Pina e a loro e a tutto il resto della famiglia giungano le più sentite condoglianze da parte della nostra redazione.

I funerali si terranno Sabato 15 Febbraio alle ore 9,30 presso la chiesa Madre di Palata, luogo di origine del signor Antonio.