Capannoni aperti: Carri in anteprima, la presentazione del Carnevale di Larino

Attualità
domenica 16 febbraio 2020
di Graziella Vizzarri
Più informazioni su
Il Carnevale di Larino si presenta alla città
Il Carnevale di Larino si presenta alla città © TermoliOnLine

LARINO. “Capannoni a porte aperte”, l’evento che dalle ore 10 alle ore 18 ha ulteriormente arricchito la manifestazione carnevalesca giunta alla 45° edizione.

I maestri cartapestai e gli artisti del carnevale larinese hanno aperto le porte dell’Ente Fiera in contrada Monte Arcano per accogliere e mostrare in anteprima alcuni carri allegorici ai visitatori curiosi e molti bambini.Un evento che anticipa alcuni dettagli della manifestazione che già si percepisce in ogni angolo della cittadina frentana con forte fervore, quello dei larinesi nei confronti del Carnevale.

All’apertura dell’evento con una conferenza stampa, i componenti dell’Amministrazione comunale di Larino e i rappresentanti dell’associazione culturale Larinella, hanno illustrato il programma della 45° edizione preannunciando un elevato livello artistico culturale che ulteriormente alza qualitativamente la manifestazione. Danilo Marchitto, presidente dell’associazione Larinella ha esposto ai presentigli otto carri allegorici che parteciperanno all’imminente edizione. Per la prima categoria: “Ruggiti di libertà”(il circo è alla spalle), presentato dai Gatti Randagi con Modellarte; “Non dirlo a nessuno”, presentato dall’associazione Gioventù Frentana; “Non ti curar di loro”, presentato dal gruppo Carnaval; “La cultura è la chiave della libertà”, presentato dall’associazione Officina dell’arte; “Vivi la libertà”, presentato dall’associazione Gruppo Larinelli. Per la seconda categoria: “Salviamo le acque”, del Gruppo Selvaggi, DeciBELL, presentato dal Gruppo Miseria e Nobiltà, “Winnie the Pooh”dell’associazione I Trebbiatori. Marchitto ha sottolineato i profondi contenuti deitemi scelti e trattati dai gruppi costruttori, tutti di alta sensibilità sociale, come lo spettacolo degli animali nel circo, la pedofilia, il bullismo, la promozione della cultura, la libertà di espressione, le condizioni attuale dei mari e la musica. Una manifestazione sempre più curata nei dettagli: alla seconda edizione il Concorso Mascherato con cui si invita tutta la cittadinanza a partecipare,alla seconda edizione anche il Concorso Fotografico con Il Discover Molise, social partner del Carnevale di Larino. Ma non si chiude qui, quest’anno si è aggiunto il Concorso Carnevale a colori di Italiangas, main sponsor del Carnevale di Larino.

Altra novità: i progetti con le scuole legati alla manifestazione progetto PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) dal titolo “Il Carnevale, l’Ambiente e l’Inclusione”con l’Istituto Tecnico Agrario “San Pardo” di Larino; Movimentiamo il Carnevale con l’Istituto Tecnico Industriale “E. Majorana”di Termoli; Decoriamo il Carnevale con le classi della scuola Primaria dell’Omnicomprensivo “A. Magliano”, Larino.

Quest’anno, è stata fatta la scelta, come riportato da Danilo Marchitto, di far contribuire tutti al Carnevale di Larino attraverso l’acquisto di un ticket di ingresso. Il ricavato della vendita sarà destinata alla costruzione dei capannoni per la realizzazione dei carri allegorici. Una necessità molto sentita nella comunità larinese, soprattutto per garantire la sicurezza del luogo di lavoro oltre la confortevolezza visto il coinvolgimento sociale di cui si fregia la manifestazione.

Ma le sorprese non sono terminate, Marchitto, insieme alla segretaria di Larinella Laura Ricci, ha preannunciato la partecipazione degli speaker Pippo Pelo di Radio Kiss Kiss e Mary Jo di Radio Delta.

Un Carnevale importante, quello di Larino, che si è distinto nel tempo aggiudicandosi il 18esimo posto tra i primi 100 Carnevali d’Italia, frutto di una collaborazione sempre più proficua tra Amministrazione comunale e gruppi costruttori portando a migliorie qualitative di forte impatto.

Oramai il Carnevale di Larino è competitivo sotto più punti di vista, segna una crescita esponenziale che grazie anche al regolamento della manifestazione, ulteriormente rivisitato per maggiore fruibilità e adattabilità alle esigenze del caso, e all’impegno che gli Enti, le associazioni e gruppi costruttori hanno messo sinergicamente in campo. Questi i contenuti dell’intervento del sindaco Giuseppe Puchetti in chiusura della conferenza stampa. Ha aggiunto, inoltre, che tra gli obiettivi si considera oltre l’immediata realizzazione dei capannoni, il riconoscimento regionale della manifestazione.Il Carnevale di Larino è alla porte, andrà in scena il prossimo 22-23-29 febbraio e 1 marzo,non vi resta che partecipare con l’entusiasmo e la curiosità che l’evento larinese riesce a promuovere da ben 45 anni: una realtà unica e difficile da spiegare.