In diretta Facebook don Benito ricorda l’Annunciazione della Beata Vergine Maria

Attualità
Termoli mercoledì 25 marzo 2020
di Valentina Cocco
Più informazioni su
Don Benito Giorgetta ricorda l’Annunciazione della Beata Vergine Maria
Don Benito Giorgetta ricorda l’Annunciazione della Beata Vergine Maria © TermoliOnLine

TERMOLI. La pandemia non ferma la fede: anche se le messe sono forzatamente relegate alle sole dirette Facebook, senza la possibilità per i credenti di andare in chiesa, il messaggio di Dio arriva nelle case di tutti. In special modo oggi, 25 marzo, in cui si ricorda l’Annunciazione della Beata Vergine Maria: nove mesi esatti prima dal Natale, quando l’Arcangelo Gabriele apparve a Maria per annunciare la nascita di Gesù.

E, oggi, esattamente come nel passato, Don Benito Giorgetta ha voluto ricordare l’evento, durante una diretta sul suo profilo Facebook: «Cari amici, buongiorno. Ho il piacere di accogliere tutti voi in questa diretta Facebook, in una giornata particolare, liturgicamente parlando. Oggi è l’Annunciazione della Vergine Maria e questa chiesa, da dove siamo in collegamento, è particolare perché 4 anni fa abbiamo consacrato la Cappella di Santa Maria dell’Accoglienza ed oggi vogliamo celebrare nuovamente il ricordo di quella giornata. Do il benvenuto ad ognuno di voi, con piacere do il benvenuto anche a tutti gli amici di TermoliOnLine e a tutti quelli che si collegheranno con noi attraverso il sito diocesano».

«Ci troviamo nella Chiesa di Santa Maria dell’Accoglienza che è stata realizzata 4 anni fa dopo aver ricevuto la donazione di questo terreno dai coniugi Bernardo e Lucia Bertolino che, ancora una volta, voglio ringraziare per la loro generosità. Sua Eccellenza Don Gianfranco De Luca ha consacrato questa chiesa nel giorno dell’Annunciazione: come si può notare alle mie spalle ci sono riproduzioni iconografiche, opera di fratello Giuseppe, amico della nostra chiesa diocesana. L’Angelo che annuncia alla Vergine Maria, lo Spirito Santo che sormonta le due figure dell’Angelo e della Madonna. Questo, come forse tanti di voi sanno, è un luogo deputato all’accoglienza delle persone che provengono, perlopiù, dal mondo della carcerazione e per tanti anni abbiamo sperimentato quest’esperienza. Da qualche mese a questa parte abbiamo chiesto la collaborazione dell’Associazione Papa Giovanni XXIII, fondata da don Oreste Benzi che tutti quanti conosciamo. È iniziato un cammino in comune per poter continuare questo cammino secondo un loro stile, ancora insieme alla nostra Onlus Iktus, conosciuta perché, nel passato, abbiamo portato avanti questa esperienza».

Assieme a Don Benito Giorgetta anche la testimonianza di alcuni degli ospiti della struttura, che hanno ringraziato il parroco e la Onlus per l’opportunità di essere reintegrati nella società, dopo aver pagato il loro debito con quest’ultima. «Preghiamo insieme la Vergine Maria. Dopo la messa ci metteremo in contatto con Papa Francesco, per poter pregare assieme secondo le Sue indicazioni».