Viola la zona rossa da San Salvo a Montenero e viene stangato, «Dovevo gettare l'immondizia»

Attualità
martedì 31 marzo 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Una pattuglia della Guardia di Finanza di Termoli
Una pattuglia della Guardia di Finanza di Termoli © TermoliOnLine

MONTENERO DI BISACCIA. Il momento è difficile, lo sappiamo. Da ormai 3 settimane abbondanti siamo in semi-libertà, diciamo così. Le norme di contenimento sul Coronavirus però sono fondamentali, eppure c'è chi non riesce a capirlo e il senso di responsabilità non si inculca in testa.

Avrà da pensarlo il 21enne, classe 1999, beccato dai militari di pattuglia della Guardia di Finanza della compagnia di Termoli, dislocati a Montenero di Bisaccia, dove assieme alle altre forze dell'ordine stanno facendo rispettare h 24 la zona rossa.

Recarsi in un posto dove l'ordinanza restrittiva è addirittura più severa deve essere una follia, specie se riferiamo del motivo addotto dal ragazzo alle fiamme gialle, ossia che stesse lì per buttare l'immondizia, peccato che documenti alla mano, è risultato residente a San Salvo.

Immediata la contestazione della sanzione amministrativa prevista dall'ultimo decreto legge del Governo Conte, 533,33 euro di multa e passa la voglia di fare lo svelto all'abruzzese, che con la coda fra le gambe è tornato oltre confine. Lo spostamento improvvido è avvenuto nella mattinata di oggi.