Sos Lab3D: dalla creatività di alcuni volontari nasce una doppia opportunità

Attualità
giovedì 09 aprile 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Una delle visiere realizzate dal gruppo SosLab3d
Una delle visiere realizzate dal gruppo SosLab3d © TermoliOnLine

TERMOLI. Dopo l’invito promosso ieri dal Movimento 5 Stelle, abbiamo approfondito la conoscenza del progetto denominato SosLab3D, un gruppo di volontari, nato con due persone e in crescita.

Come ci ha illustrato una delle promotrici, Giusy Rossi, il nome è stato scelto in relazione all'emergenza sanitaria in atto, e allo strumento di lavoro: la stampante 3D!

«In questi giorni, dopo aver appreso notizia dal web delle numerose iniziative avviate al Nord per la produzione di dispositivi medici tramite stampanti 3d, e dopo aver realizzato noi stessi delle Visiere Facciali per amici operatori sanitari, abbiamo deciso di ampliare la produzione e donarli gratuitamente anche ad altri che ne facevano, e ne stanno facendo richiesta.

Attualmente abbiamo già donato al Vietri di Larino, al 118 di Santa Croce di Magliano, a supermercati, e nei prossimi giorni abbiamo già altro in programma. Abbiamo creato una pagina Facebook, SOS LAB3D, che a breve sarà attiva per pubblicizzare l'iniziativa, che vorremmo non rimanesse esclusivamente associata alla nostra persona.

Vorremmo ampliare la rete di volontari e il raggio di azione, in modo da poter soddisfare ulteriori richieste, ed eventualmente accogliere donazioni, che stanno già avvenendo, e che ci permettono di poter continuare a produrre. Sarebbe utile anche trovare supporto lavorativo, magari dando eco ad appassionati del settore che si unirebbero a noi».

L'appello a collaborare è rivolto a makers della zona, che possono stampare autonomamente e produrre, o a soggetti ed associazioni che possono munirsi di macchine CrealityEnder3, e a cui sarà fornito supporto tecnico adeguato, ovviamente gratuito, per avviare nuovi punti di stampa, ampliando cosi il gruppo SOS LAB3D.