Stop alle illazioni: «Tamponi negativi alla Casa di Kore, ecco cosa abbiamo fatto»

Attualità
sabato 23 maggio 2020
di Michele Trombetta
Più informazioni su
Paolo Panichella
Paolo Panichella © TermoliOnLine

TERMOLI. Abbiamo ricevuto dal dottor Paolo Panichella, responsabile della Casa di Kore, la documentazione a seguire su tutto quanto fatto e stabilito dalle linee guida governative per contrastare efficacemente la diffusione del contagio di Coronavirus e soprattutto per mettere a tacere definitivamente, illazioni e voci distorte e non veritiere che hanno immotivatamente generato false notizie e confusione in un momento già per esso davvero non molto chiaro, per questo accogliamo nella nostra redazione questo documento che chiarisce in modo esaustivo tutto quanto è stato fatto e si farà fin quando tutto questo momento non passerà, perché la struttura da lui diretta consapevole delle responsabilità a cui deve far fronte non può permettersi nei confronti degli ospiti della struttura stessa e degli operatori che lavorano in essa, di non commettere nessuna mossa sbagliata o errori fatali, questo è quanto è stato fatto fino ad oggi:

"Con la presente il sottoscritto Paolo Panichella Responsabile Coordinatore de "La Casa Di Kore" vuole informare tutta la cittadinanza sulle procedure messe in atto per contrastare la diffusione del Covid-19 e sulla negatività dei tamponi effettuati in Comunità.

Cosa Abbiamo fatto in questi mesi:

• Tutti i dipendenti hanno utilizzato e continuano ad utilizzare i DPI forniti dalla Coop Solidalia: guanti e camici monouso, mascherine chirurgiche;

• I dipendenti e i minori ospiti sono stati istruiti sulla corretta igiene delle mani, importanza della pulizia delle superfici con ipoclorito di sodio 0.5% e/o con alcool etilico al 70%, all’interno della Comunità è stata installata apposita cartellonistica riportante: il corretto lavaggio delle mani, corretto uso delle mascherine e i 10 comportamenti da seguire per prevenire la diffusione e il contagio da COVID 19

• Sono stati installati 4 dispenser di gel igienizzante all’interno della Comunità;

• Il piano inferiore della struttura è stato interamente tinteggiato, questo al fine di igienizzare le muradegli ambienti più frequentati e vissuti dai minori;

• La struttura è stata sanificata da una ditta specializzata;

• Tutti i giorni la struttura viene igienizzata dal personale addetto alle pulizie con ipoclorito di sodio 0.5% e alcool etilico al 70%;

• I minori non escono dai primi giorni di marzo e a seguito dei DPCM sono stati annullati tutti gli incontri settimanali in struttura ai quali abbiamo sopperito con l’uso della tecnologia (Skype, Messenger e WhatsApp);

• Le attività didattiche non si sono mai fermate, grazie all’uso di tablet e PC in parte acquistate dalla Coop Sociale Solidalia e in parte donata in comodato d’uso gratuito dalle scuole;

• Nel limite delle possibilità strutturali e umane si è provveduto a definire le aree e le modalità per il distanziamento sociale all’interno della comunità;

• Per evitare contaminazioni esterne, tutti i rifornimenti alimentari vengono scaricati all’esterno, igienizzati ed introdotti all’interno dal personale della comunità;

• Tutti noi dipendenti prima dell’inizio del proprio turno di lavoro, nell’ingresso predisposto, siamo tenuti a: igienizzare le mani, misurare la temperatura corporea la quale non deve essere superiore ai 37.5 C° e ad indossare i DPI predisposti;

• All’interno della Comunità sono predisposte a terra delle traverse imbevute di ipoclorito di sodio 0.5% cosicché tutte le scarpe vengano continuamente igienizzate;

• E’ stata definita e creata una camera al piano superiore, con annesso bagno in camera, per l’isolamento di casi sospetti di Covid-19, probabili, confermati, e/o in attesa di definizione diagnostica;

• In data 24/04/2020 la Coop Sociale Solidalia ha predisposto che tutti i dipendenti de La Casa Di Kore si sottoponessero ai test capillari per l’individuazione degli anticorpi del COVID 19, i quali hanno dato tutti esito negativo;

• In data 18/05/2020 la locale ASReM ha sottoposto a tamponi per l’individuazione del COVID 19 tutti i minori e i dipendenti della La Casa Di kore, i quali esiti sono tutti negativi;

• Oltre a quanto detto ci siamo impegnati all’adeguamento di tutte le procedure di natura piùburocratica. Questi mesi di Lockdown, per noi in effetti iniziato già prima del DPCM del 09/03/2020, oltre a rappresentare un adeguamento igienico sanitario e strutturale, sia per il rispetto delle norme e sia per il buon senso, ha significato adeguarsi a un nuovo tipo di didattica e di convivenza “forzata” degli ospiti durante le ore di lezione e di studio. Gli effetti positivi del Lockdown oltre a quanto su detto, sono stati: l’elevata coesione fra gli stessi ospiti, la crescita della comprensione tra di loro, l’aiuto reciproco per lo svolgimento dei compiti e un inaspettato adattamento al nuovo stile di vita. Si vogliono Ringraziare:

• La Coop Sociale Solidalia;

• il Tribunale per i Minorenni di Campobasso;

• La Procura per i Minorenni di Campobasso;

• Il Sindaco e tutta la Giunta Comunale;

• Il Servizio Sociale di Termoli;

• L’ASReM nelle figure del Direttore Generale Florenzano, della Dott.ssa Giuliana Maria e

dell’infermiere Mimmo Brunetti del distretto di Termoli, il quale ci ha molto supportati durante la fase dei tamponi;

• L’Istituto comprensivo Maria Brigida nelle figure del Dirigente Francesco Paolo Marra e del Professore Rino Greco;

• l’istituto IPSEOA di Termoli;

• L’istituto Commerciale Tiberio Boccardi di Temoli;

• Chi con un gesto spontaneo di genuino altruismo ha fatto si che questa Pasqua diversa fosse un po' meno diversa;

• Il Gruppo “MoliSaniTà L113” per aver donato mascherine cucite in casa;

• I vicini che hanno reso la nostra Pasquetta ancora più allegra festeggiando dai loro balconi con noi. Ma i ringraziamenti più grandi vanno ai miei colleghi, instancabili ottimisti, con un’elevatissima dedizione al lavoro e al sacrificio e ai piccoli, e meno piccoli abitanti della Casa Di Kore, i quali durante questi mesi ci hanno irraggiati della loro forza di spirito e di speranza.