Movimento 5 Stelle impegnato a salvaguardia degli animali d'affezione

Attualità
martedì 30 giugno 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Movimento 5 Stelle impegnato a salvaguardia degli animali d'affezione
Movimento 5 Stelle impegnato a salvaguardia degli animali d'affezione © TermoliOnLine

TERMOLI. Movimento 5 Stelle impegnato a salvaguardia degli animali d'affezione.

«Con l’arrivo dell’estate, aumentano i casi di abbandono degli animali d’affezione, consequenzialmente anche del rischio di investimento o ferimento degli stessi. Grazie alle nuove norme del Codice della Strada, il soccorso agli animali è legge e per i trasgressori sono previste sanzioni amministrative. Ogni cittadino che si imbatte in un animale ferito, ha il dovere di segnalarlo alle forze di polizia. Se il ferimento riguarda un animale d’affezione presente sul territorio Molisano, dovrà intervenire il veterinario Asrem, reperibile 24 ore su 24 e prestare il primo soccorso.

La Asrem attraverso la ditta di accalappio che interviene con un furgone e con attrezzatura idonea deve portare l’animale da un veterinario convenzionato o presso struttura idonea, per le cure del caso. Orbene, con questa interpellanza, quali portavoce comunali del MoVimento 5 Stelle, chiediamo al Sindaco di Termoli e all’assessore competente di spiegare ai cittadini se esiste una convenzione tra il Comune di Termoli e i medici veterinari privati, ai quali trasportare gli animali d’affezione feriti per le cure del caso; se esiste nella città di Termoli, un ambulatorio medico che possa fungere da primo soccorso per gli animali d’affezione feriti; segnalato l’animale d’affezione ferito alle forze di polizia ed intervenuto il veterinario Asrem, dove viene trasportato l’animale ferito per le cure del caso; a carico di chi sono le spese; quante richieste di pagamento di prestazioni professionali sono pervenute al Comune di Termoli per la cura di animali d’affezione feriti da parte di veterinari privati; quante di queste richieste sono state evase; qual è il capitolo di spesa interessato; quali azioni ha intrapreso l’attuale amministrazione, per assistere e soccorrere gli animali d’affezione feriti; quali sono i progetti dell’attuale amministrazione riguardo la tutela, l’assistenza e il soccorso degli animali d’affezione feriti.

Queste risposte cerchiamo e chiediamo a gran voce che vengano fornite presto ai cittadini che rischiano sanzioni in caso di mancato soccorso agli animali feriti. Lo chiediamo essendo a conoscenza di numerosi casi in cui cittadini e associazioni si sono resi parti attive e hanno pagato di tasca propria o facendo collette, gli interventi dei veterinari. Il grado di civiltà di un paese si misura anche dalla capacità di rendere un servizio ai più deboli, a chi una voce non ce l’ha per far valere i propri diritti»