Senzatetto gravemente malato resta in cura alla Rsa e non finisce in mezzo alla strada

Attualità
martedì 30 giugno 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Vietri
Vietri © TermoliOnLine

LARINO. Prima significativa opera messa a segno dalla Casa dei Diritti, l’istituzione che si sta radicando nella nostra regione, soprattutto in basso Molise.

Un senza tetto, gravemente malato, potrà restare all’interno della struttura dell’ospedale Vietri di Larino. A raccontare cosa è successo è stata la promotrice e portavoce della Casa dei Diritti nel Molise, l’avvocato Laura Venittelli: «Con grande soddisfazione, la Casa dei diritti è riuscita a risolvere un grosso problema, il caso di Pasquale, un senza tetto, gravemente malato, ricoverato da mesi presso la Rsa di Larino e che la Caritas, il Comune di Termoli e l'associazione della "Città invisibile" avevano in cura. Pasquale, per un problema con l’Inps di Campobasso, rischiava di essere " cacciato" dalla Rsa e rispeditoalla stazione di Termoli, nonostante egli non fosse in grado di fare neppure "un passo" da solo.

Abbiamo sollevato il caso all’Inps nazionale nella persona della vice presidente Inps e nel giro di 3 giorni è riuscita a dare a Pasquale la possibilità di rimanere presso la Rsa e di avere anche l’assistenza sanitaria. Il tutto grazie al lavoro di Luisa Gnecchi, ex capogruppo dem in commissione Lavoro, che superando la "burocrazia” locale, ha risolto un vero caso umano».