Via Cile, maggiore sicurezza e decoro: lo chiedono residenti ed esercenti

Attualità
giovedì 02 luglio 2020
di La Redazione
Via Cile
Via Cile © Personale

TERMOLI. Da settimane residenti e anche esercenti di via Cile, la parallela alla strada che conduce al cimitero, quasi al limite di contrada Airino, lamentano la presenza di clochard e comunque una situazione di degrado, purtroppo non nuova.

«I senzatetto dormono accampati lì – ci riferiscono, evidentemente non sono nel raggio d’azione delle associazioni che conducono i senza fissa dimora alla palestra della scuola Schweitzer – ma non è solo questo che vogliamo porre all’attenzione. Troppo spesso nel parchetto l'erba è alta e non curata. Come se non bastasse è pieno di lattine di birra buttate per terra».

La questione inerisce anche il discorso sicurezza, poiché di sera gli stessi che lamentano il problema, ma anche i clienti di alcune attività non si sentono sicuri. La presenza dei clochard è riparata dalle siepi che costituiscono un muro visivo perfetto, riparandoli agli occhi dei più, ma i residenti comunque vi sono a stretto contatto.

Purtroppo pare non sempre sobri. Con l’avanzare della stagione estiva il timore è che il numero possa crescere, visto che già di giorno si radunano in gruppi e le coperte vengono spostate notte dopo notte.