Sito di stoccaggio, grillini all'attacco: subito in Consiglio la mozione di revoca

Attualità
lunedì 10 agosto 2020
di La Redazione
La conferenza del Movimento 5 Stelle
La conferenza del Movimento 5 Stelle © Termolionline

PETACCIATO. Movimento 5 Stelle in trincea a Petacciato. Poco prima di mezzogiorno, presso il Lido "La Torre" a Petacciato, è stata convocata una conferenza stampa per informare i cittadini della delibera votata dalla sola maggioranza durante l'ultimo consiglio comunale, avente ad oggetto la realizzazione a Petacciato di una piattaforma integrata di recupero materie da "marine litter", multi-materiale da raccolta differenziata e da Cer 19.12.12 con relativo sito di stoccaggio definitivo delle frazioni non riciclabili. Intervenuti, oltre a Matteo Fallica, consigliere comunale di minoranza per la lista civica Insieme di può, i portavoce regionali Valerio Fontana e Andrea Greco.

«Non esiste nulla nemmeno alla Regione Molise su questa vicenda, nonostante tutto quello che riguardi la materia dei rifiuti debba passare per forza al vaglio del massimo ente di programmazione». Lo dichiara Valerio Fontana, nella conferenza stampa di ieri mattina, ribadendo che esiste solo l'atto di indirizzo varato in Consiglio comunale, a Petacciato. «Dove c'è la chiara volontà dell'amministrazione di installare questo impianto. Altro non sappiamo, ma vigileremo a tutti i livelli istituzionali, per difendere la vera ricchezza della costa, nel paesaggio e nell'ambiente». Per Matteo Fallica, «Ci opponiamo violentemente ai propositi di realizzare il sito di stoccaggio dei rifiuti marini.

E' l'unica località della costa con paesaggio selvaggio e non cementificata e per questo diciamo no a uno scempio, la società si chiama in modo ambiguo. La battaglia deve riguardare tutti i comuni della costa per fermare questa idea balorda. Dobbiamo inseguire altre prospettive. Tuttavia, nonostante le rassicurazioni del sindaco chiederemo un consiglio monotematico per chiedere la revoca dell'atto di indirizzo, faremo volantinaggio e informeremo i cittadini».