Vandali distruggono la cartellonistica del bacio, ma i romantici non si arrendono

Dopo aver demolito la statua di Jacovitti lungo Corso Nazionale, il raid dei vandali ha colpito anche il Borgo Antico e via Lissa dove sono stati presi di mira, tra gli altri, i cartelli che invitano i passanti a baciarsi.

Attualità
martedì 15 settembre 2020
di Michele Trombetta e Valentina Cocco
Più informazioni su
Vandali distruggono la cartellonistica del bacio, ma i romantici non si arrendono
Vandali distruggono la cartellonistica del bacio, ma i romantici non si arrendono © Instagram

TERMOLI. Nell’era dei social network il romanticismo sembrerebbe essersi estinto: ci si scambiano cuori e baci tramite le chat di facebook o whatsapp, ma nella vita reale non si hanno interazioni. Eppure, nella ridente cittadina molisana, questo antico sentimento che si oppone alla ragione, decantato dagli artisti tra la fine del XVIII secolo e i primi decenni del XIX secolo, è ancora pulsante e vivo.

Lo dimostrano le migliaia di foto che, nel corso di questi sette mesi, sono state scattate – e postate sui vari social network - nel Borgo Antico dove, grazie all’impegno dell’associazione di promozione culturale Turismol e Termoli Medievale, sono stati posizionati dei cartelli che invitano i passanti a baciarsi. C’è chi si scambia un bacio appassionato con la propria amato (o il proprio amato), chi preferisce la sua moto, chi un cagnolino o il figlio.

La cartellonistica, pensata per il periodo di San Valentino, è rimasta lì fino ad oggi e, malgrado il periodo di lockdown, riscuote ancora successo e poco importa se, nelle scorse ore, i vandali di turno hanno deciso di staccare uno dei cartelli per il mero divertimento personale (LEGGI). Questa becera azione non ha fermato gli innamorati che hanno continuato a dimostrare il loro amore sui social.

Nonostante gli idioti cerchino in tutti modi di destabilizzare la normalità della vita di persone normali come tutti noi, ecco la pronta e significativa risposta ai maleducati. Una foto, postata su instagram dall'utente lucalamilia, mostra quanto l'amore sia la migliore risposta all'odio ed alla frustrazione. Anche se siamo convinti che chi si mette a fare certi gesti difficilmente può capire le cose di normale semplicità.