Stalli blu estivi, parcheggi a pagamento "resistono" all'autunno

Attualità
martedì 20 ottobre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Stalli blu estivi, parcheggi a pagamento
Stalli blu estivi, parcheggi a pagamento "resistono" all'autunno © Facebook

TERMOLI. Stalli a pagamento: il cittadino virtuoso Ciro Stoico in campo sugli stalli blu stagionali. «La giunta comunale presieduta dal sindaco Roberti con un proprio atto giuntale ha concesso alla società Publiparking di incrementare nel periodo estivo di 57 unità, il numero degli stalli a pagamento, trasformandon. 36 stalli su viale Trieste e 21 stalli su Piazza Donatori di Sangueda bianchi in Blu. Tale possibilità aveva però una scadenza perentoriarappresentata dal 30/09/2020.

Purtroppo, nonostante siano trascorsi 12 giorni dal termine massimo concesso, la società non ha ancora ripristinato il colore originario degli stalli. Per tali ragioni ho chiesto al sindaco e al comandante della Polizia locale, quale incaricato della verificasulla corretta esecuzione della delibera,quali azioni siano state intraprese a fronte dell'inosservanza di quanto dispostodalla delibera giuntale. Nell'attesa di risposta, speriamo che il ripristino venga fatto celermente.

Il 12 ottobre scorso ho inoltrato al sindaco del comune di Termoli e al Comandante della Polizia Municipale, una nota finalizzata a conoscere quali azioni sono state intraprese per la mancata applicazione della delibera giuntale n 159 del 01/07/2020.

Nonostante la stessa delibera consentiva alla società concessionaria della gestione dei parcheggi a pagamento di incrementare di 57 unità (36 stalli su viale Trieste e 21 stalli su Piazza Donatori di Sangue) gli stalli blu, nel periodo estivo con un termine perentorio, rappresentato dal 30/09/20, ad oggi non è stato ancora reintegrato il numero iniziale.

Fatto curioso su Piazza Donatori del Sangue è stato rimosso il cartello verticale ma la colorazione degli stalli è ancora di colore Blu inducendo i cittadini a pagare il ticket come testimoniano le foto allegate. Nell'attesa del pennello e della vernice bianca non possiamo che augurarci che questo incubo finisca presto».