Covid, il commissario alla sanità Giustini chiede maggiori poteri in Molise al Governo

Attualità
martedì 10 novembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
L'intervento del commissario Giustini
L'intervento del commissario Giustini © Termolionline.it

CAMPOBASSO. Il commissario ad acta della sanità molisana richiede ufficialmente poteri estesi sull'emergenza Covid con una nota indirizzata ai 4 parlamentari molisani alla Camera (non ai senatori Ortis e Di Marzio), Occhionero, Federico, Tartaglione e Testamento, ai Ministri Speranza e Gualtieri, al sub-commissario Grossi, al Governatore Toma.

“Emergenza sanitaria Covid-19. Richiesta estensione misure del Decreto Calabria (bis). La pandemia del Coronavirus sta mettendo a dura prova la sostenibilità del sistema sanitario nazionale e regionale. Ha scosso alla base i modelli di risposta ai bisogni di salute, sollecitandone i processi di trasformazione. I passi attuali e futuri della programmazione sono rappresentati da politiche sanitarie che stanno determinando il rafforzamento ed il miglioramento qualitativo del sistema di cure a livello territoriale, soprattutto in alcune zone d’Italia; nonché il miglioramento delle reti ospedaliere e delle patologie tempodipendenti.

La gestione del Covid-19, anche nella Regione Molise, sta spingendo il Sistema sanitario a velocizzare il più possibile strategie di risposta, abbinandole alla ricerca della sostenibilità economica. In esito all’approvazione del decreto legge, recante “Misure urgenti per il rilancio del servizio sanitario della regione Calabria”, lo Scrivente Commissario ad Acta chiede l’estensione delle disposizioni dello stesso, con modalità proporzionale alla situazione in atto nella Regione Molise, al fine di poter disporre di una struttura, analoga a quella prevista nel decreto in parola, per attuare un percorso sanitario di rilancio e di ripresa".