«In Molise 5 Usca, una ogni 60mila abitanti: tra le regioni più virtuose»

Attualità
domenica 22 novembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Una delle nuove Usca nel Molise
Una delle nuove Usca nel Molise © TermoliOnLine

TERMOLI. «In Molise portare a 5 le Usca operanti sul territorio regionale è una decisione che va nella giusta direzione per la cura a casa dei pazienti affetti da Covid, una soluzione anche molto più economica rispetto ad altre e dovrebbe servire a prevenire la pressione sugli ospedali».

Lo afferma il dottor Giancarlo Totaro, patologo clinico dell'Asrem.

«Con la recente decisione di incrementare di 2 unità le Usca (unità speciali di continuità assistenziale) regionali portandole a 5 il Molise compirà un grosso passo avanti per la cura domiciliare dei pazienti Covid. Il decreto del 9 marzo scorso prevedeva l'istituzione di 1.200 Usca sul territorio nazionale con uno stanziamento di circa 61 milioni di euro, cioè una unità ogni 50 mila abitanti. Fino a qualche settimana orsono la media nazionale era deficitaria di circa il 50% ed era di una Usca ogni 100 abitanti con il Molise, 3 Usca, posizionato in perfetta media . Ora con la istituzione delle due nuove Usca il Molise farà un grosso passo avanti diventando una delle regioni più virtuose per dotazione organica di questo prezioso ed indispensabile strumento di assistenza domiciliare con una Usca ogni 60 mila abitanti».