Banda larga e linee degradate, c'è chi resta giorni col telefono isolato

Attualità
martedì 01 dicembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Telefono fisso
Telefono fisso © TermoliOnLine

TERMOLI. Ci illudiamo di avere prospettive mega-galattiche, banda larga, 5G etc… poi, ci sono zone della città di Termoli disservite dalla rete ordinaria. Negli ultimi giorni, non sappiamo le cause, se per via di lavori in corso o perché gli impianti sono degradanti e degradati, abbiamo ricevuto segnalazioni su guasti sia per l’accesso a Internet, con la connessione a singhiozzo, sia per l’utenza fissa.

Un telegramma, si fa per dire, che mandiamo direttamente alla Tim, che cura l’ultimo miglio, al di là di proclami e propaganda commerciale.

Poi, ci sovviene un dubbio, possibile che buona parte dei guasti avvengono a ridosso del fine settimana?

In una utenza privata, domestica, di una persona anziana nella zona Sud di Termoli, il venerdì pomeriggio sparisce la linea fissa, viene fatta la segnalazione al 187 e il primo messaggio reca che sarà risolto entro martedì primo dicembre (oggi, per intenderci), dal 27 novembre al primo dicembre, nell’era dei sempre-connessi e del telelavoro è assurdo.

Il sabato mattina ne arriva un secondo che spiega come il guasto sia generalizzato e che sarà risolto in breve tempo, poche ore dopo la Tim annuncia che tutto è ok, ma invita a verificare. In effetti, non è stato riparato alcunché, almeno in quella residenzialità telefonica. Passano i giorni, inesorabilmente e in modo inerte, oggi si provvede a un sollecito.

Ma sappiamo che tante sono state le utenze in ambasce e per chi fa didattica a distanza, ad esempio, è un dramma, senza usare iperboli a vuoto. Inutile anche sottolineare che si tratta di un servizio essenziale, per chi è avanti con gli anni, magari ha patologie pregresse e vive con estrema preoccupazione il periodo caratterizzato dalla pandemia da Covid-19.