Droga da Foggia al Molise: Carabinieri arrestano due pusher “pendolari”

Tolleranza zero mer 14 settembre 2022

Bojano Beccati di rientro dal capoluogo dauno, in auto hashish e cocaina, finiscono in manette due giovani.

Cronaca di La Redazione
1min
Droga: da Foggia al Molise: Carabinieri arrestano due pusher “pendolari” ©Termolionline.it
Droga: da Foggia al Molise: Carabinieri arrestano due pusher “pendolari” ©Termolionline.it

BOJANO. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Via Croce, nella tarda serata di lunedì, hanno arrestato un 42enne ed un 23enne, attenzionati nel corso di mirati e continui servizi volti al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.

I due, notati a bordo di autovettura che percorreva a velocità sostenuta la direttrice che da Foggia giunge nel capoluogo molisano, sono stati riconosciuti e fermati poco prima di giungere a Bojano.

All’atto del controllo, si è subito compreso il motivo di tanta “fretta”, infatti nella loro disponibilità sono stati trovati un panetto da 98 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish e 25 grammi di cocaina. L’attività perquisitiva estesa alle abitazioni permetteva di rinvenire bilancini di precisione perfettamente funzionanti, utilizzati verosimilmente per la suddivisione in dosi una volta giunti a casa.

Il sodalizio che lega i due giovani in concorso nel reato di detenzione ai fini di spaccio e l’approvvigionamento a Foggia per lo smercio poi sulla piazza del centro matesino, lo si è accertato con attività info – investigativa e per i due sono scattate le manette ai polsi e il trasferimento in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida davanti al Gip del Tribunale di Campobasso.

Il comandante della compagnia Carabinieri di Bojano evidenzia come l’odierno risultato investigativo, segue di pochi giorni un analogo esito a carico di un altro giovane sottoposto poi a obbligo di firma e divieto di dimora in Campobasso. Ineludibile l’importanza di fare sistema tra istituzioni e ambito sociale al fine di costruire una rete solida di supporto, con lo scopo di arginare il fenomeno. Famiglie e istituzioni segnalino circostanze dubbie e comportamenti strani, per consentire agli investigatori di porre argine a situazioni pericolose.

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione