A 85 anni si è spento Vincenzo Iovine

Cronaca
Termoli venerdì 15 marzo 2019
di Michele Trombetta
Più informazioni su
Vincenzo Iovine
Vincenzo Iovine © Termolionline.it

TERMOLI. Vincenzo Iovine, nato a Termoli il 20 ottobre 1933, dopo la scuola sin da ragazzo ha frequentato, prima come apprendista e poi come collaboratore, l'attività del padre Eliseo, titolare della Tipografia Adriatica e dell'Impresa Funebre Iovine, fondata nel 1920.

Dalla morte del padre, è divenuto titolare delle due ditte e si è distinto professionalmente, espandendo l'attività e ingrandendo le imprese con macchine e mezzi modernissimi. Ha dato lavoro continuativo a molti padri di famiglia. Si è distinto ed è sempre stato apprezzato dai suoi concittadini, per le doti di onestà, professionalità e impegno civico. Numerosi suoi apprendisti sono diventati a loro volta impresari nelle attività di tipografia ed imprese funebri. Ha sempre ricevuto l'apprezzamento, la stima e l'affetto da tutta la popolazione termolese.

Una persona molto attiva, oltre che nel campo lavorativo, anche in quello sportivo sia da praticante che da dirigente (calcio-ciclismo-nuoto). Si è interessato con passione al calcio giovanile come dirigente e finanziatore ed è stato dirigente delle seguenti squadre: Crocifisso Marea Termoli-Termoli Calcio-Airino Basket ed è stato tesserato nella squadra Ciclistica San Timoteo.

Ma l'amico Vincenzo è stato anche un padre che ha saputo allevare bene i suoi figlioli i quali hanno dato, a loro volta, una perfetta e proficua continuità all'impresa facendola crescere ancora di più.

Un personaggio molto simpatico, sempre pronto alla battuta sagace e spiritosa. Negli ultimi tempi il suo corpo era stato minato da un male davvero terribile, ma nonostante tutto, era solito ancora uscire con i suoi amici del cuore, senza perdere il suo umore sempre gioviale.

Con la sua scomparsa, Termoli perde davvero un campione di imprenditorialità, un genio degli affari, ma soprattutto un grande uomo.

Caro Vincenzo, il tuo ultimo viaggio sarà più lieve, lieve come sarà la terra che da oggi ti ricoprirà. La nostra redazione in particolare il nostro editore Nicola Montuori e famiglia e il direttore Emanuele Bracone, esprimono alla famiglia Jovine le più sentite condoglianze.

Domani alle 16 i funerali alla chiesa del Crocifisso, il corteo partirà alle 15.40 da via Mascilongo, 47.