Con le mareggiate si rompe per la 4^ volta la condotta sottomarina del depuratore

Cronaca
Termoli venerdì 12 luglio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
La chiazza al largo del depuratore
La chiazza al largo del depuratore © Termolionline.it

TERMOLI. Limiti strutturali e soprattutto di difesa, quelli del depuratore del porto di Termoli, che ha subito l'ennesima mareggiata e vede le scogliere a protezione sempre più ammarate, in attesa che la Regione Molise finalmente intervenga.

La condotta sottomarina si è rotta per la quarta volta in pochi anni. E' questo l'ultimo dato di cronaca relativo al maltempo di mercoledì scorso.

Si era diffuso allarmismo per la vicenda del cosiddetto "troppo pieno", quando in presenza di massicci volumi di reflui causati da ingenti precipitazioni il sistema by-passa l'impianto per evitare che collassi.

Ora, la questione è più seria, vista la quarta rottura, dopo le tre recenti riparazioni. Sulla questione è stata aperta una indagine da parte delle autorità competenti. Sono state compiute anche delle ispezioni.