Paziente si getta dal quarto piano dell'ospedale, l'Asrem apre una inchiesta interna

Cronaca
Termoli venerdì 22 novembre 2019
di La Redazione
Cardarelli
Cardarelli © Termolionline.it

CAMPOBASSO. In merito alla vicenda dell'uomo che stamani ha deciso di togliersi la vita lanciandosi da una finestra del quarto piano dell'Ospedale di Campobasso, la Direzione Aziendale Asrem, nell'esprimere le proprie condoglianze ai familiari, precisa che, secondo quanto previsto dalla procedura aziendale per l'analisi dell'evento avverso e dal Protocollo Ministeriale per il Monitoraggio degli Eventi Sentinella, è stata tempestivamente attivata un' indagine interna al fine di procedere ad un'appropriata analisi ed a una corretta valutazione della vicenda.

Dai priori riscontri e emerso che il paziente, più volte ricoverato presso la stessa struttura ed in cura presso i servizi territoriali Asrem, si rivolgeva nuovamente al Pronto Soccorso in data 19 novembre lamentando sintomi aspecifici e che successivamente veniva ricoverato presso la UO di Medicina con diagnosi di ammissione di "febbre".

Dall'analisi della documentazione clinica redatta dal personale in servizio, nonché di quella dei precedenti accessi in ospedale, si evince, seppur nell'ambito di un quadro di disagio e fragilità sociale, l'assenza di qualunque elemento psicopatologico tra quelli considerati a rischio suicidario o comunque tale da richiedere la predisposizione di misure di controllo e sorveglianza restrittive, estranee agli standard di umanizzazione, qualità e sicurezza dei sistemi di cura.

Ogni ulteriore informazione o elemento utile che dovesse emergere dalla verifica interna in corso, anche per rispetto della privacy dei familiari del defunto e della indagine aperta dalla magistratura, sarà condivisa con le Autorità competenti, a cui la Direzione dell'Azienda conferma la piena collaborazione.