Operaio 57enne di Ururi muore al lavoro, indagini sulle cause del decesso

Cronaca
giovedì 05 dicembre 2019
di La Redazione
Il gessificio
Il gessificio © Stm

TERMOLI. Sarà l'ispezione del medico legale a dare una prima risposta alle cause del decesso di un operaio di 57 anni residente a Ururi, Luigi Iacovino, che ha perso la vita nel tardo pomeriggio di ieri allo stabilimento di proprietà della Saint-Gobain sulla statale 87 Sannitica, tra gli ultimi avamposti del nucleo industriale termolese.

I medici del 118 della postazione di Termoli, intervenuti sul posto, parlano di arresto cardio-circolatorio.

Il dramma si è consumato intorno alle 19.30. L'operaio, addetto alla manutenzione per conto di una ditta bassomolisana di Petacciato, la Comai.

Attualmente la salma è ricomposta all'obitorio dell'ospedale San Timoteo di Termoli. Non è escluso che sarà disposta l'autopsia dalla Procura di Larino, che ha aperto un fascicolo, dopo l'informativa fatta dagli agenti del commissariato di Polizia di Termoli, intervenuti sul posto, dove hanno compiuto i rilievi. Accertamenti medico-legali che serviranno a stabilire se il 57enne sia stata vittima di un infortunio sul lavoro oppure se si sia trattato di una morte naturale.