Ustionato nel 2011 allo Zuccherificio, dovrà essere risarcito

Nove anni dopo gio 09 gennaio
Cronaca di La Redazione
1min
Zuccherificio ©Termolionline.it
Zuccherificio ©Termolionline.it

TERMOLI. Nonostante due sentenze di fallimento, ci sono ancora pendenze civili sull’attività in corso negli anni pregressi allo Zuccherificio del Molise. Un lavoratore gravemente ustionato ha visto riconoscere il suo diritto al risarcimento dal Tribunale di Larino.

I fatti risalgono al 2011 quando un lavoratore dipendente della Alfaservice S.r.l., una società che svolgeva in appalto i servizi di manutenzione presso lo stabilimento di Termoli dello Zuccherificio del Molise, durante un intervento su un impianto veniva travolto da un getto di acqua bollente e soda caustica fuoriuscito dalle tubature, datate, corrose e non poste in sicurezza. Tanto è emerso all’esito del giudizio innanzi il Tribunale del Lavoro di Larino che ha accertato la responsabilità dello Zuccherificio del Molise e della Alfaservice S.r.l. per il tragico accaduto condannando queste ultime a risarcire il danno al lavoratore, assistito dagli avvocati Vincenzo Iacovino, Claudio Fasciano e Salvatore Ariemma.

A causa dell’incidente infatti il malcapitato ha riportato gravissime ustioni su gran parte del corpo con altrettante gravissime ripercussioni sulla sua vita. Una sentenza che conferma il diritto e l’accesso alla tutela risarcitoria del lavoratore per i danni ingiustamente riportati per colpa del datore di lavoro e riaccende nuovamente l’attenzione sulla importanza della sicurezza nei luoghi di lavoro, sulla prevenzione e sulla necessità della stretta osservanza delle norme poste a presidio della salute dei lavoratori.

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione