Storie e volti di San Basso

La festa patronale mer 03 agosto 2022
Cultura e Società di Michele Trombetta
1min
Storie e volti di San Basso ©TermoliOnLine
Storie e volti di San Basso ©TermoliOnLine
Storie e volti di San Basso

TERMOLI. Storie e volti di San Basso: ‘U termelese quill’ vere dint’ u’ core, quando il 3 agosto, quando la statua di San Basso, trasportato dai marinai dell’imbarcazione che si onorerà di portarlo in processione, esce dal portone della Cattedrale, ha come un fremito crescere nel suo corpo, sente delle formiche nello stomaco che gli provocano uno stato emozionale che solo chi sente da termolese vero la sacralità di questa nostra festa patronale può’ capire, gli altri no è troppo una cosa soggettiva proprio da appartenente alla comunità termolese.

Quel bel viso di Santo, che accenna un flebile sorriso e con le tre dita della mano destra a volerci dare la sua personale benedizione, sono una cosa unica, anche noi che ormai siamo avvezzi a queste situazioni, non nascondiamo che proviamo davvero delle emozioni uniche, il nostro Patrono non lo si discute lo si ama. Oggi dopo due anni con costrizioni pandemiche che ci hanno in pratica tenuti prigionieri, abbiamo riassaporato il gusto della vera festa lo sfogo che su ogni imbarcazione è stato palpabile di grande festa colorata di musica, preghiere e canti uniti a conviviali, tantissimi giovani che si facevano il bagno e gavettoni, ha ridato la giusta dimensione di questa festa sentitissima dai termolesi. Speriamo di non doverne pagare le conseguenze nei prossimi giorni.


Dopo il ritorno delle imbarcazioni che erano andate in processione le feste sono aumentate, davanti al bar del Porto ad un certo punto sembrava di essere in curva Marco Guida al Cannarsa, durante un derby con il Campobasso, cori, frizzi e lazzi e W Termoli e W San Basso. Fiumi di birra e bevande in genere, pizze panini e rustici, la festa dei termolesi fino a stasera alle 19 quando poi la statua di San Basso verrà ripresa e poi portata nell’atrio del Mercato Ittico per essere visitato dai fedeli e vegliato per tutta la notte cosi con il ritorno di questa situazione che la pandemia aveva tolto.

Poi domattina 4 agosto, alle 6.30 Santa Messa sul piazzale del Mercato. Per queste 2 giornate di festa, tutti i “termelise vicini e luntane”, fanno di tutto per tornare e festeggiarlo come merita, perché chi è nato a Termoli, san Bassele e a Mazz’ dù castille non la dimentica mai e come può’ ci torna anche se per poco tempo.

Galleria fotografica
Ti potrebbero interessare

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione