Come l'alba... e nel giorno del suo compleanno Michele D'Ambra realizza un sogno

mar 20 dicembre 2016
Cultura e Società di Emanuele Bracone
2min
Come l'alba... e nel giorno del suo compleanno Michele D'Ambra realizza un sogno ©n.c.
Come l'alba... e nel giorno del suo compleanno Michele D'Ambra realizza un sogno ©n.c.
GUGLIONESI. “All’età di 14 anni volevo entrare in Conservatorio, ma non mi presero. Suonavo il pianoforte, ma secondo loro non potevo premere il pedale. Non ho mai rinunciato al mio sogno, ho continuato a suonare e a scrivere canzoni. E oggi lo realizzo questo sogno”. Così inizia il racconto Michele D’Ambra, classe’63, che oggi 20 dicembre, nel giorno del suo compleanno, esce con il suo cd “Come l’alba”. L’album oltre ai digital stores, potrà esser acquistato presso la ‘Libreria Fahreneit’ di Termoli, ‘Cartobooks’ e ‘Farmacia Sorella’ di Guglionesi. Una discriminazione che non l’ha mai fermato, anzi, ne ha fatto tesoro ed ha proseguito per la sua strada. “Ho suonato con vari gruppi, non solo il piano ma anche la chitarra. Negli anni ’80 avevamo formato un gruppo ‘Forever Young’ e suonavamo alle feste di piazza, ma nello stesso tempo iniziai a scrivere una serie di canzoni, venivano fuori da quello che era la mia vita”. Le ha tenute in un cassetto, “le suonavo, le avevo registrate su delle musicassette, ma mai avevo pensato di inciderle”, fino a quando il suo secondo figlio è entrato al Conservatorio, riscattando quello che era il sogno di Michele. “Due anni fa mentre ero chiuso in questa stanza a risuonare, per l’ennesima volta, i miei testi, è entrato mio figlio chiedendomi cosa fosse ‘quella roba lì’ che stavo suonando”. Parla della sua vita, della sua forza di volontà con il sorriso sulle labbra, anche quando ricorda la discriminazione al conservatorio. Nel momento in cui il figlio gli chiede cosa fossero quei testi, Michele si è reso conto che quegli scritti erano stati fin troppo tempo chiusi in quel cassetto. “Non sapevano neanche loro che in tutti questi anni avessi scritto la mia vita. Allora ho pensato che, forse, insieme alla casa, alle cose materiali, avrei dovuto lasciar loro anche la mia vita racchiusa in quei testi”. E da lì è partito questo progetto. ‘Come l’alba’, quando pensi che il buio ti possa far paura, la luce arriva sempre. Quando credi che quel problema sia insormontabile, l’alba arriva sempre. Un cammino lungo due anni, che ha visto protagonista circa 30 collaboratori, tra i quali il figlio, e gli amici storici Nicola Sorella e Miguel D’Agata. E non solo, tanti dei musicisti che hanno collaborato al suo progetto, in regione sono affermati. “Non avevo uno studio di registrazione, e mettere insieme tante teste non è stato facile. Ma, neanche impossibile. Tanti di loro non si sono mai incontrati, ma il lavoro svolto ha dato e spero darà tanti frutti”. Un connubio di idee, di scambi di consigli hanno reso possibile la realizzazione di questo cd, di questo sogno chiuso per troppi anni nel cassetto, ma vivo nel cuore e nell’anima di Michele. Si canta l’amore, si canta la vita, si canta la morte e la resurrezione. Si canta la fede che Michele ha nel cuore da sempre. La fede che è riuscito a tenerlo vivo in situazioni ‘spiacevoli’, che gli ha dato modo di continuare a sognare e far quello che più gli piaceva. Avere una famiglia amorevole, riscattarsi al conservatorio, avere degli amici fidati e soprattutto incidere le sue canzoni per donarle agli altri. In un brano possiamo leggere e sentire questa frase, che racchiude il pensiero di Michele “Canterò la mia vita, canterò la gioia, canterò per Te… Io vivrò per te”. Il progetto di Michele si può seguire anche nella sua pagina face book 'Come l'alba' oppure al sito internet http://www.micheledambra.net/. Alberta Zulli

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione