Benni Bosetto vince il 61esimo Premio Termoli

Cultura
Termoli giovedì 06 dicembre 2018
di La Redazione
Più informazioni su
61esimo Premio Termoli
61esimo Premio Termoli © Termolionline.it

TERMOLI. La curatrice della 61ma edizione del Premio Termoli, Attilia Fattori Franchini, appreso io verdetto della Giuria, composta da Marinella Senatore (artista), Stefano Collicelli Cagol (Curatore, Quadriennale Roma, 2020) e Lorenzo Giusti (Direttore, GAMeC Bergamo), comunica che il Premio Termoli nella sua sessantunesima edizione è stato attribuito all’artista Benni Bosetto, per l’opera ‘Quattro bastoni (rococò parade), (2018)’, con le seguenti motivazioni:

“Un lavoro immediatamente apprezzato per la sua freschezza formale e per il potenziale speculativo che appare in continua evoluzione”.

Benni Bosetto (nata a Milano nel 1987) vive e lavora tra Milano e Amsterdam. Si è laureata presso l’Accademia di Brera, Milano e ha studiato presso il Sandberg Institute, Amsterdam. Tra le mostre recenti: Fondazione Baruchello a cura di Caterina Molteni, Roma; ADA a cura di Caterina Molteni, Roma; MAMbo a cura di Lorenzo Balbi, Bologna (tutte 2018). ADA, Roma; Art Verona collateral project, organizzato da Mauro De Iorio; FutureDome, Milano, a cura di Ginevra Bria; Tile Project Space, Milano; Placentia Arte, Piacenza, progetto di Roberto Fassone (tutte 2017). DAMA, Torino, Perfomance a cura di Lorenzo Balbi; De Appel Art Center, Amsterdam; Cripta747, Torino; Marselleria a cura di Siliqoon, Milano (tutte 2016). Fanta Spazio, progetto di Beatrice Marchi, Milano, (2015). Il Crepaccio, a cura di Caroline Corbetta, Milano, (2014). Tra le residenze: Fonderia Battaglia, Milano; Bocs art residency a cura di Giacinto Di Pietrantonio, Cosenza, (2018); VIR Via Farini, Milano, (2014).

L’artista Benni Bosetto ha voluto esprimere il suo apprezzamento nei confronti dell’Amministrazione comunale “per l'incredibile organizzazione e serietà con cui viene organizzato il Premio, sono convinta che riuscirete ad emergere e crescere”.

A lei andrà il premio di 5.000 euro e la sua opera, alla fine dell’esposizione, entrerà nella prestigiosa collezione del Premio Termoli.

Ricordiamo che il Premio Termoli è al MACTE ed è visitabile tutti i giorni, dal mercoledì alla domenica, dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 18:00. L’ingresso è libero.