All'Istituto Boccardi lo scambio di classe con gli studenti ungheresi

Cultura
Termoli giovedì 16 maggio 2019
di Francesca Montuori
Più informazioni su
progetto
progetto "Scambio di Classe" all'istituto Boccardi © Termolionline

TERMOLI. Si è svolta, presso l'istituto tecnico Boccardi di Termoli, organizzata dalle docenti Laura Moccia e Marisa Lucia, la fase di accoglienza del progetto "Scambio di Classe" con il liceo cattolico "Santa Elisabetta di Ungheria" di Esztergom, città a 50 km da Budapest. Per una settimana, 13 studenti ungheresi, accompagnati da due docenti, parteciperanno ad attività didattiche, visite guidate e momenti di socializzazione e svago.

Era ottobre quando 15 studenti del quarto anno dell’Istituto Boccardi hanno vissuto la loro emozionante esperienza conoscitiva e formativa in Ungheria, in visita proprio all’Istituto Superiore di Esztergom, accolti da diverse famiglie di coetanei ungheresi e vivendo per una settimana come dei veri adolescenti del posto, immergendosi totalmente nella cultura e nelle tradizioni di questo Paese dell'Europa Centrale. Una settimana di vita in comune, a scuola e a casa, per migliorare la lingua inglese e imparare a superare pregiudizi e stereotipi. “Non c’è voluto molto – spiegano i giovani viaggiatori del Boccardi - per permettere alla rispettosa confidenza di sostituirsi a quel po’ di insicurezza e timidezza che sempre caratterizzano questo tipo di esperienze. Tutto merito dell’accoglienza delle famiglie ungheresi e dei ragazzi, sempre pronti con un sorriso a farci sentire come nella propria famiglia”.

Ora, questi stessi studenti - Ilaria, Antonio, Celeste, ecc - ricambiano l'ospitalità e durante il soggiorno a Termoli, accompagneranno i ragazzi ungheresi in un percorso di comprensione della cultura del nostro Paese utilizzando forme d’arte e strumenti multimediali e visitando i più rappresentativi luoghi storico-paesaggistici italiani: oltre al centro storico della nostra città, faranno visite guidate alla volta di luoghi magici come Roma, Napoli e paesaggi naturali abruzzesi.

L’Istituto Boccardi, nella realizzazione di questo progetto, pianificato e realizzato in collaborazione con l’Associazione Onlus Intercultura, può contare sul sostegno e sull'ospitalità delle famiglie dei ragazzi partecipanti allo scambio, pronte ad accrescere nei propri figli sensibilità e capacità di riflessione verso diverse culture, per un futuro aperto all’incontro tra popoli. Comincia quindi ora la seconda fase del progetto grazie all’entusiasmo e alla disponibilità anche degli insegnanti e della Dirigente Ida Iuliani, pronti a dare il loro apporto concreto affinché lo scambio di classe si realizzi al meglio.

Quando si parte per un viaggio, l’ambizione maggiore è quella di non tornare come si è partiti, ed è esattamente quello che è successo l'autunno scorso ai ragazzi di Termoli quando hanno conosciuto una realtà familiare, sociale e soprattutto scolastica, differente dalla loro. L'accoglienza ora di questi "colleghi" ungheresi darà ancora di più la possibilità di conoscersi e confrontarsi su cultura e tradizioni diverse e scoprire, nel mondo della globalizzazione, affinità e divergenze culturali. Ma sarà anche un entusiasmante soggiorno grazie al quale consolidare un rapporto di amicizia nato già qualche mese fa.

Il programma dello scambio di classe offerto dalla scuola Boccardi per i ragazzi ungheresi è davvero ricco di attività didattiche, discussioni su diversi temi, incontri con personalità locali, giochi sportivi oltre - come già detto - ad uscite culturali per scoprire le meraviglie dei luoghi nostrani. Sarà un'esperienza unica e piacevole per coinvolgimento emotivo, spessore culturale, confronto tra sistemi scolastici, usi, costumi e sapori differenti, tutto nell'ambito del programma Intercultura e di cui l'istituto Boccardi si fa nuovamente pioniere.

Cosa sia questa esperienza dello scambio di classe, lo rileviamo nella video intervista allegata.