​Scienze e Culture del Cibo: Quali Opportunità? L'evento sul nuovo corso di laurea UniMol a Termoli

Cultura
martedì 14 luglio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Scienze e culture del cibo
Scienze e culture del cibo © Termolionline.it

CAMPOBASSO. Scienze e Culture del Cibo: Quali Opportunità? l'evento per il lancio del nuovo corso di laurea UniMol, mercoledì 15 luglio, in diretta social dalla Sala “E. Fermi” della Biblioteca di Ateneo.

La novità dell'offerta formativa 2020-2021 di UniMol, domani si presenta in diretta social e alla presenza del Rettore, Luca Brunese, dei Direttori dei tre Dipartimenti universitari presso i quali il Corso è attivato, Raffaele Coppola del Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti, Ciro Costagliola del Dipartimento di Medicina e Scienze della Salute “Vincenzo Tiberio” e Stefania Scippa del Dipartimento di Bioscienze e Territorio, oltrechè della professoressa Mariasilvia D’Andrea, docente di Zootecnia Generale e Miglioramento Genetico, che ha progettato il corso e ne ha seguito la procedura di accreditamento.

Il nuovo corso si terrà a Termoli.

A testimoniare il ruolo, le opportunità del nuovo corso di laurea UniMol, la collaborazione, l'intesa e la partecipazione di un contesto imprenditoriale di settore di spicco oltreché di particolare rilevanza nazionale e internazionale.

In collegamento, infatti, ci sarà Giada Caudullo (Vice Presidente Solgar Italia Multinutrient S.p.A.), Giuseppe Dadà (Direttore Qualità Ferrarelle S.p.A.), Rossella Ferro (Responsabile Marketing La Molisana S.p.A.), Anna Paonessa (Responsabile Integratori Italia di Unione Italiana Food) ed Enrico Tecce (Direttore di Stabilimento Vicenzi Industria Dolciaria S.p.A.). A moderare la discussione Giovanni Scapagnini, docente di Scienze Tecniche Dietetiche Applicate, esperto di scienze dell'alimentazione e di proprietà funzionali degli alimenti.

L’evento di presentazione in diretta sui canali social di Ateneo:

• YouTube https://www.youtube.com/user/unimolise - • Facebook https://www.facebook.com/UniMolise

La Laurea in Scienze e culture del cibo propone una figura professionale che può contare su maggiori chance occupazionali grazie a un bagaglio di conoscenze utili a valutare il grado di affinità delle produzioni rispetto alle tradizioni gastronomiche italiane, in relazione alle innovazioni di prodotto e di processo e, non ultimo, al loro impatto sull’alimentazione e la salute umana.

L'evento è rivolto in modo particolare agli aspiranti studenti universitari e alle aziende del settore agroalimentare che, ospitando gli studenti per il tirocinio tecnico-pratico, avranno un ruolo fondamentale affinché i laureandi possano integrare le conoscenze e le competenze acquisite, anche sulla base dell'osservazione e della diretta partecipazione ai processi riguardanti l'esercizio della professione.