Tutto quello che è necessario sapere sulle partecipazioni di nozze

mer 12 gennaio
Dal web di La Redazione
3min
Tutto quello che è necessario sapere sulle partecipazioni di nozze ©Termolionline
Tutto quello che è necessario sapere sulle partecipazioni di nozze ©Termolionline

Tra gli aspetti più importanti a cui si deve prestare attenzione nel momento in cui ci si dedica all’organizzazione di un matrimonio ci sono senza dubbio le partecipazioni di nozze: un elemento che troppo spesso viene trascurato, dato che si ritiene si tratti di una formalità che può essere sbrigata nel giro di poco tempo. A dire il vero non è così, anzi: le partecipazioni sono un chiaro indizio di come si svolgerà il matrimonio, quali caratteristiche avrà e che stile lo caratterizzerà. Proprio per questo motivo, occorre in primo luogo avere le idee ben chiare a proposito del tono della cerimonia: sarà più elegante o più rustica? Improntata a uno stile minimal o su un tono shabby chic? A seconda delle risposte a queste domande si potrà procedere anche con la scelta dei colori del cartoncino e della busta.

Le partecipazioni online di Magic Moment

Se si è alla ricerca di partecipazioni di matrimonio originali, invece, si può fare affidamento sulla proposta di Magic Moment: si tratta di partecipazioni che devono essere inquadrate con la fotocamera dello smartphone dagli invitati, che in precedenza avranno scaricato sul telefono un’app dedicata. A quel punto la partecipazione si trasforma in un video per effetto della realtà aumentata. Quando il video giunge al termine, gli invitati hanno la possibilità di inviare la propria conferma di partecipazione, o eventualmente di rispondere in un secondo momento. La loro risposta viene inviata agli sposi tramite un messaggio di posta elettronica. Volendo, si può usare gratis una partecipazione di prova.

Come comportarsi con le partecipazioni

Nel caso in cui, comunque, si decida di optare per delle partecipazioni più tradizionali, ci sono delle accortezze che devono per forza essere rispettate. In primo luogo, è bene accertarsi del fatto che tutte le ricevano: soprattutto se vengono inviate per posta, infatti, vale sempre la pena di chiamare al telefono i destinatari per sapere se la busta è arrivata. In tutti gli inviti, poi, va messo il R.S.V.P., una richiesta di risposta sia affermativa che negativa.

Spazio alla creatività

In fase di progettazione e realizzazione delle partecipazioni ci si può sbizzarrire come meglio si crede, lasciando briglia sciolta alla fantasia e non avendo paura di divertirsi. Per esempio, si potrebbe pensare di creare delle partecipazioni a tema, scegliendo come spunto di partenza una serie tv, un film o qualunque altro argomento. Come si è accennato, è indispensabile che le partecipazioni riflettano il tono e lo stile delle nozze a cui si riferiscono: è come se si trattasse di biglietti da visita, che parlano per conto dei futuri sposi. Questo è il motivo per cui non si tratta di una decisione da prendere alla leggera.

Attenzione alla busta

Anche la busta è molto importante per destare un’impressione positiva. Essa va intestata a mano, utilizzando una grafia raffinata e per quanto possibile chiara e facile da capire. Il nome e l’indirizzo del destinatario devono essere indicati a destra del francobollo, in basso. Nel caso in cui si voglia invitare una famiglia intera, si può intestare la partecipazione direttamente alla famiglia. Qualora, invece, si desideri invitare unicamente il capofamiglia, pur annunciando il matrimonio anche ai suoi familiari, è opportuno inviare due partecipazioni diverse.

Le tempistiche

La questione delle tempistiche è sempre delicata; in genere è buona norma provvedere alla consegna almeno 90 giorni prima della data prevista per le nozze. Solo le partecipazioni senza invito si possono dare anche più tardi, poche settimane prima del matrimonio. La tradizione impone che la consegna venga effettuata a mano: non per forza dagli sposi, visto che di questo compito si possono occupare anche i testimoni e i genitori degli sposi. Il ricorso alla posta ordinaria è l’alternativa a cui ricorrere solo se non si ha la possibilità di eseguire la consegna di persona.

Che cosa si deve scrivere in una partecipazione

Per scrivere in maniera corretta una partecipazione bisogna indicare i nomi degli sposi, il nome della location della cerimonia con il relativo indirizzo, la data e l’orario della cerimonia. In genere si ricorre a una impaginazione a specchio, con il nome della sposa in alto a destra e quello dello sposo in alto a sinistra.


TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione