Forex: dai broker migliori alle coppie di valute da monitorare per investire oggi

Investire bene mar 09 agosto 2022
Dal web di La Redazione
3min
Forex: dai broker migliori alle coppie di valute da monitorare per investire oggi ©Termolionline.it
Forex: dai broker migliori alle coppie di valute da monitorare per investire oggi ©Termolionline.it

Il forex è il mercato finanziario più grande del mondo, sia per quanto riguarda il numero degli operatori che per quanto riguarda i volumi scambiati. Secondo alcune recenti statistiche, ogni giorno sul mercato valutario ci sono scambi per un valore complessivo di seimila miliardi di dollari! Per quanto riguarda gli operatori, invece, è un mercato molto eterogeneo, su cui sono attivi grandi istituzioni finanziarie, banche e potenti investitori, ma anche tanti trader.

E proprio il numero dei trader è in costante aumento ormai da diversi mesi. Il miglioramento delle piattaforme di negoziazione, i passi in avanti fatti a livello di educazione finanziaria, l'abbassamento dei depositi minimi iniziali e la maggiore facilità con cui si possono recuperare le informazioni necessarie per investire sono tra i motivi che hanno portato a questo fenomeno. Ma considerando lo scenario attuale come dovrebbe muoversi un trader sul mercato delle valute?

Formazione e scelta del broker per investire sul mercato valutario

Innanzi tutto, chi sceglie di avvicinarsi al mondo degli investimenti online deve prepararsi in modo adeguato: non serve spendere tanti soldi per frequentare scuole o corsi specifici, visto che al giorno d'oggi in rete si può trovare tanto materiale di qualità. Il secondo passo da compiere consiste nella scelta dell'intermediario.

Tra i broker forex più affidabili si distinguono eToro, Capital.com, FP Markets, IQ Option e Trade.com. Sono tutti intermediari regolamentati, quindi offrono ampie garanzie dal punto di vista della sicurezza, ma ognuno di essi ha le sue peculiarità. Per selezionare quella più adatta alle proprie necessità, il trader deve fare un confronto, tenendo conto di costi, asset negoziabili, intuitività e completezza della piattaforma, servizio di assistenza, strumenti disponibili e così via.

Le coppie di valute che possono essere negoziate

Chi opera nel mercato del forex di fatto investe sui tassi di cambio delle valute. Si parla di un mercato estremamente liquido, ma anche molto volatile. Per i trader questo non è necessariamente un difetto, visto che grazie ai CFD c'è la possibilità di speculare su tutte le continue oscillazioni dei cambi, amplificando i risultati ricorrendo alla leva finanziaria. Questa caratteristica rende il forex uno dei mercati con le più elevate potenzialità di profitto (occhio: si parla di potenzialità, non di guadagni sicuri!).

I broker permettono di investire su una serie di coppie di valute; più o meno tutti gli intermediari consentono di effettuare operazioni sulle cosiddette coppie major, ovvero EUR/USD, USD/JPY, GBP/USD, AUD/USD, USD/CAD, USD/CHF e NZD/USD. Ci sono poi le cosiddette coppie cross (o minors), formate dalle principali valute ad eccezione del dollaro statunitense: EUR/GBP, JPY/CHF, EUR/CAD, AUD/CAD, EUR/JPY, NZD/CAD, GBP/EUR. Infine ci sono le coppie esotiche, poco trattate e quindi poco liquide e con un rischio più elevato.

Cosa accade oggi nel mondo del forex?

In questo preciso momento storico sui mercati finanziari regna l'incertezza. I recenti interventi sui tassi di interesse effettuati dalla Federal Reserve e dalla Banca Centrale Europea hanno avuto effetti anche sul mercato valutario. La lotta all'inflazione delle due banche centrali si inserisce in un contesto condizionato pesantemente anche dal conflitto in Ucraina, dalla pandemia e dalle rinate tensioni tra Stati Uniti e Cina.

Il dollaro ha perso un po' di terreno nelle ultime ore nei confronti dell'euro e dello yen: lo scenario potrebbe cambiare dopo la pubblicazione dei dati sul mercato del lavoro USA, ma il fattore più importante è rappresentato dall'eventuale allentamento della politica monetaria da parte della Fed. In questa fase meritano di essere tenuti sotto controllo il dollaro australiano, lo yen ed il dollaro canadese; da non sottovalutare le evoluzioni del real brasiliano e del rand sudafricano.

Ti potrebbero interessare

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione