Cardarelli e Covid, dopo il sopralluogo di Giustini ecco la risposta dell'Asrem

Flash News
giovedì 14 gennaio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Giustini e Florenzano al termine dell'incontro
Giustini e Florenzano al termine dell'incontro © Tgr Molise

CAMPOBASSO. Botta e risposta tra struttura commissariale e Asrem, tra Giustini e Florenzano, in merito alla situazione interna al Cardarelli.

«In relazione a quanto affermato ieri dal Commissario Straordinario relativamente ai percorsi del blocco operatorio vi allego la relazione del Direttore della Anestesia e Rianimazione», trasmette il direttore generale dell'Asrem:

«Gent.mo Direttore Generale, in relazione alla sua richiesta verbale circa i percorsi e le Sale Operatorie Covid dedicate, si comunica quanto segue, a conferma di quanto già noto al personale del Cardarelli afferente, a vario titolo, al Blocco Operatorio. In occasione della prima insorgenza dell'Emergenza Sanitaria Covid-19, la Direzione Generale Asrem ha predisposto l'attivazione di un Blocco Operatorio Covid-19, separato rispetto al Blocco Operatorio No-Covid, con percorsi dedicati.

Nel dettaglio il Blocco Operatorio Covid è stato allestito nel Blocco Operatorio originariamente dedicato alla Chirurgia Ortopedica, già strutturalmente separato dalle altre Sale Operatorie. Si tratta di un Blocco Operatorio autonomo dotato di 2 Sale Operatorie (Sale 1-2), di un'ampia sala di risveglio, spogliatoi e ambienti tecnici, tutti dotati di impianti autonomi di gas medicali e di cablaggio.

Anche l'impianto di climatizzazione e risultato indipendente, come documentato dall'attestazione della Califel, n. 960 del 17/11/2020, che si allega. II Blocco Operatorio Covid a utilizzato per le seguenti finalità:

Chirurgia in pazienti Covid;

Chirurgia in regime di Urgenza in pazienti in attesa dell'esito del Test Molecolare Coronavirus-SARS2;

Espletamento del Parto Naturale o Taglio Cesareo di Pazienti Gravide Covid;

Espletamento del Parto Naturale o Taglio Cesareo in regime di Urgenza in Pazienti Gravide in attesa dell'esito del Test Molecolare Coronavirus-SARS2.

I percorsi di entrata e di uscita sono stati ripetutamente studiati e definiti dai designati esperti tecnici del Servizio di Prevenzione e Protezione, come evidente nella piantina allegata, inoltre gli stessi percorsi sono stati adeguatamente rivisitati, illustrati alla presenza di ogni operatore che abbia sollevato perplessità, oltre che diffusi a tutti gli operatori con comunicazione della Direzione Sanitaria Ospedaliera n. 2316 del 27/04/2020, "Manuale Percorsi Emergenza Covid", che si allega.

In caso di saturazione della Rianimazione Covid, il Blocco Operatorio Covid è stato predisposto per curare, in attesa di trasferimento in altre strutture Covid, pazienti critici Covid, come previsto dal PDG n. 55 del 18/03/2020, che si allega.

In caso di ricovero temporaneo di pazienti critici Covid, per saturazione della Rianimazione, presso il Blocco Operatorio Covid, è stato inoltre predisposto, come misura straordinaria, l'utilizzo delle Sale Operatorie (Sale 3-4), originariamente dedicate alla Chirurgia Urologica, per eventuali Interventi Chirurgici Covid. Le Sala 3-4 sono strutturalmente separate dalle altre Sale Operatorie, da Strutture Vetrate chiudibili, in quanto il Blocco Operatorio del Cardarelli di Campobasso è stato originariamente concepito in moduli indipendenti, comunicanti proprio tramite Strutture Vetrate chiudibili.

Non è stato quindi necessario alcun lavoro strutturale per separare gli ambienti. E' stata allestita esclusivamente una inter-parete con pannelli sintetici per segnalare al personale in maniera più sicura il percorso in caso di utilizzo straordinario delle Sale 3-4.

Infatti la suddetta inter-parete non fa parte delle Sale 3-4, ma si trova in un'area intermedia rispetto alle restanti Sale Operatorie, con lo scopo di segnalare e delimitare meglio il perimetro dell'Area Covid, in caso di necessità.

La saturazione della Rianimazione Covid è stata eccezionale e di brevissima durata, per cui l'utilizzo delle Sale 3-4 per pazienti Covid a stato limitato a 3 giorni complessivi, in condizioni che si sono dimostrate di evidente sicurezza.

La presente nota viene convalidata anche dal core team del Blocco Operatorio che si occupa della Riorganizzazione dell'attività chirurgica in seno al programma presentato a questa Asrem il 13/09/2019 dai Dirigenti del Ministero della Salute e dalla Coordinatrice Regionale dello stesso, i quali, insieme al personale più disponibile di Sala Operatoria, hanno ottemperato ad un lavoro di squadra, a conferma della volontà di garantire al meglio delle possibilità, la sicurezza per utenti ed operatori, a vario titolo, del Blocco Operatorio stesso».