​‘Quaranteen …. e poi’, il magazine si apre anche agli alunni della Primaria di via Maratona

Continua l’attività giornalistica dell’Istituto Comprensivo Maria Brigida di Termoli.

Flash News
lunedì 08 marzo 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Continua l’attività giornalistica dell’Istituto Comprensivo Maria Brigida di Termoli
Continua l’attività giornalistica dell’Istituto Comprensivo Maria Brigida di Termoli © Termolionline

TERMOLI. ‘Quaranteen …. e poi’, il magazine si apre anche agli alunni della Primaria di via Maratona.

Dopo poche settimane dalla nascita del magazine ‘Quaranteen…e poi’ le sei reda-zioni relative ad altrettanti ambiti tematici (Narrativa, Ambiente, Robotica, Attualità e Videogiochi) hanno accolto altri giornalisti in erba, questa volta più piccoli.

Si tratta degli alunni della scuola primaria di via Maratona e, nello specifico degli alunni della 5°B che hanno scritto articoli per raccontare il loro ‘Carnevale a distan-za in epoca Covid’ e hanno recensito alcune app relative a giochi che favoriscono l’apprendimento dell’Italiano, la Geografia e la Storia.

Nel contempo la redazione del BrigiTgTeen, il tg del web magazine, ha dato vita ad un’edizione straordinaria che si trova a questo link (https://sites.google.com/comprensivobrigida.edu.it/quaranteen/sezioni/multimedia?authuser=0) nella quale gli studenti più grandi raccontano la loro esperienza, le sensazioni e le emozioni di questo lungo periodo di lockdown.

Continua l’attività giornalistica con la pubblicazione di articoli relativi alla tutela dell’Ambiente, all’Attualità e prosegue la pubblicazione del Racconto a puntate ‘Terra 2.0’, una narrazione corale nella quale gli studenti della 3 M hanno immagi-nato il futuro del nostro Pianeta.

“Siamo soddisfatti di questo progetto - ha dichiarato il dirigente scolastico France-sco Paolo Marra - ‘Quaranteen…e poi’ ha raggiunto l’obiettivo che ci eravamo pre-fissi e cioè quello di divenire la voce del nostro Istituto Comprensivo e quindi di da-re voce agli studenti di ogni fascia d’età che, attraverso elaborati differenti e guidati dai loro docenti, possono fare esperienza dell’attività giornalistica e di scrittura”.