Campomarino, ordinanza Capitaneria per festeggiamenti della Santa Patrona Cristina

Flash News
mercoledì 21 luglio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Porto turistico Marina di Santa Cristina
Porto turistico Marina di Santa Cristina © TermoliOnLine

CAMPOMNARINO. In merito ai festeggiamenti di Santa Cristina, la Capitaneria di Porto di Termoli ha emanato un’ordinanza di cui riportiamo il testo:

Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Termoli,

RENDE NOTO che

il giorno 24 luglio 2021 dalle ore 10.30 alle ore 13.00, nelle acque antistanti il Comune di Campomarino e nell’ambito dei festeggiamenti della Santa Patrona della Città di Campomarino (SANTA CRISTINA), avrà luogo una benedizione in mare, con l’utilizzo di un natante da diporto tipo Offshore B 32 Day/Solemar, che effettuerà una navigazione dal porto turistico Marina di Santa Cristina e la foce del fiume Biferno.

ORDINA

Articolo 1

I Comandanti di tutte le unità partecipanti all’evento devono rispettare le norme per prevenire gli abbordi in mare, ponendo particolare attenzione alla velocità che deve essere la minima consentita per il governo sicuro dell’unità, nonché valutata in dipendenza del traffico, delle condizioni metereologiche, della visibilità e delle caratteristiche tecniche dell’unità.

M_INF.CPTER.CPTER_ORDINANZE.R.0000054.21-07-2021

Articolo 2

I Comandanti delle unità dovranno scrupolosamente rispettare, altresì, le seguenti prescrizioni:

- rispettare il numero massimo di persone imbarcabili sulla propria unità così come riportato dal certificato di omologazione;

- divieto assoluto di qualsiasi attività di pesca;

- la navigazione, dovrà avvenire in condizioni meteomarine assicurate favorevoli entro massimo 1(uno) miglio dalla costa ed in ore diurne;

- prendere visione del bollettino meteo prima di intraprendere il viaggio;

- i passeggeri dovranno essere opportunamente istruiti, prima della partenza delle rispettive unità, in merito all’utilizzo dei dispositivi di salvataggio, anche mediante prova pratica;

- verificare, prima della partenza, che l’unità sia in possesso delle dotazioni e mezzi individuali/collettivi di salvataggio sufficienti per tutte le persone imbarcate, in relazione alla navigazione da intraprendere, secondo quanto previsto dalle disposizioni vigenti;

- valutare le condizioni per intraprendere il viaggio in sicurezza;

- osservare tutte le disposizioni emanate in materia sanitaria per quanto concerne il contrasto alla diffusione del virus Covid-19 (Coronavirus), assicurando il distanziamento sociale di almeno un metro tra le persone, nonché quello di indossare idonei dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti monouso).

Articolo 3

Navi, imbarcazioni e natanti in genere che si trovino a navigare in prossimità del percorso interessato dalla Processione a mare, dovranno prestare la massima attenzione ed in particolare:

- non incrociare le rotte del convoglio e/o comunque non inserirsi fra le unità partecipanti alla processione;

- navigare ad una adeguata velocità di sicurezza e tenersi ad una distanza di sicurezza dalle unità partecipanti al corteo, non inferiore ad almeno 200 metri.

Articolo 4

I contravventori alla presente Ordinanza, ove il fatto non costituisca più grave reato, saranno perseguiti ai sensi degli artt., 1164, 1174 e 1231 del Codice della Navigazione, ovvero per le unità da diporto ai sensi dell’articolo 53 del decreto legislativo del 18 luglio 2005, n. 171.

E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far osservare la presente Ordinanza, la cui pubblicità verrà assicurata mediante l’affissione all’albo dell’Ufficio, l’inclusione alla pagina “ordinanze” del sito istituzionale www.guardiacostiera.it, nonché la diffusione tramite gli organi di informazione.