Stabilizzazioni e organico carente, chiesto intervento urgente a Poste italiane

Flash News
lunedì 26 luglio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Poste Italiane (foto archivio)
Poste Italiane (foto archivio) © Poste Italiane

CAMPOBASSO. Un urgente incremento di personale addetto alla sportelleria per coprire le posizioni vacanti negli Uffici Postali e un necessario intervento in PCL, è la richiesta che la SLP-CISL Molise rivolge alla propria Azienda per una concreta risoluzione delle problematiche che gravano sull’organizzazione del lavoro.

Ancora oggi si riscontrano gravi criticità, sia in termini operativi che gestionali – afferma il Segretario Antonio D’Alessandro -, dovute all’insufficiente numero di personale applicato negli uffici postali, problematiche aggravate dalle uscite per esodo mai adeguatamente compensate causando gravi conseguenze sulla qualità del servizio, sul raggiungimento dei risultati e sull’immagine aziendale.

Data l’esiguità delle unità in forza, e nonostante la buona volontà e il sacrificio dei lavoratori, il servizio è stato comunque garantito, ma appare ormai evidente che la struttura Mercato Privati soffra di una consistente carenza di unità.

Razionalizzazioni, aperture a giorni alterni, turnazioni lavorative e chiusure in giorni mirati nella settimana, non sono solo timore di diffusione del Covid, ma anche e soprattutto insufficiente quantità di personale presente negli UP.

E la situazione di certo non migliora in PCL dove Il numero degli operatori  con contratto a tempo determinato è divenuto troppo elevato rispetto ai lavoratori a regime indeterminato.

La trasformazione del contratto da part time a full time, in tutti i settori, dovrebbe essere ormai prioritaria, e solo in questo modo si può pensare di creare personale qualificato per sopperire ai numerosi disservizi e ritardi degli ultimi tempi.

È indispensabile porre fine a queste pericolose contraddizioni e, pertanto, la SLP- CISL Molise chiede di ripristinare condizioni di lavoro adeguate, provvedendo ad individuare correttamente le reali esigenze di personale in Mercato Privati ed in P.C.L. e predisponendo finalmente una concreta ad appropriata copertura del servizio postale nella sua completezza.