Colloqui fiorentini, al liceo Classico si parla di Eugenio Montale

Flash News
martedì 24 ottobre 2017
di Emanuele Bracone
Più informazioni su
Colloqui fiorentini, al liceo Classico si parla di Eugenio Montale
Colloqui fiorentini, al liceo Classico si parla di Eugenio Montale © n.c.
TERMOLI. Alle 17 presso l’Aula Magna del plesso di via Asia n. 2 del liceo classico si presenta alla città la XVII edizione dei Colloqui Fiorentini, ospite il prof. Vincenzo Narciso, del comitato didattico del concorso. L’edizione di quest’anno ha a tema alcuni versi di Eugenio Montale: "Eppure resta che qualcosa è accaduto, forse un niente che è tutto". Il prof. Narciso nel suo intervento darà un saggio del metodo di approccio agli autori promosso ormai nel mondo della scuola italiana dai Colloqui fiorentini fin dal 2002; seguirà un momento di confronto con insegnanti e studenti. All’Alfano di Termoli i Colloqui sono diventati un metodo di lavoro innovativo: diversi sono i docenti di Lettere dell’Istituto coinvolti nel percorso di innovazione didattica, proposto la prima volta l’anno scorso, cui aderiscono altrettanti gruppi di studenti del Liceo Classico e del Liceo Scientifico. La dirigente scolastica, Concetta Rita Niro, che segue ed incoraggia l’innovazione didattica nei vari indirizzi di studio di cui è responsabile, precisa: «I Colloqui Fiorentini, significativa esperienza formativa inserita tra le esperienze di valorizzazione delle eccellenze dal Ministero dell’Istruzione, costituiscono un arricchimento della professionalità dei nostri docenti ed un ulteriore ampliamento dell’offerta formativa del nostro Istituto, incidendo profondamente sulle motivazioni e sul metodo di studio dei nostri alunni. In questa direzione vanno tante iniziative promosse in questi anni, iniziative che continueremo a promuovere con decisione ed entusiasmo».