Bando apicoltura, Fanelli: «Perché solo 4 giorni per presentare la domanda?»

Flash News
Termoli giovedì 14 marzo 2019
di La Redazione
Micaela Fanelli
Micaela Fanelli © Campobassoweb

CAMPOBASSO. La Consigliera regionale del Partito democratico Micaela Fanelli ha presentato oggi, 14 marzo, un'interrogazione alla giunta regionale riguardo all'avviso pubblico sull'apicoltura. Ecco quanto dichiarato da Micaela Fanelli tramite un comunicato stampa:

«Solo quattro giorni per presentare le domande di partecipazione all'avviso pubblico approvato con la Delibera di Giunta Regionale n. 69 dell’11/03/2019 avente ad oggetto Regolamento CE n. 1308/13 miglioramento produzione e Commercializzazione prodotti apicoltura. Programma triennale 2017-2019. Approvazione programma stralcio 2019 e Avviso pubblico per la Presentazione domande e contestuale adesione al Programma Nazionale”.

Stamattina, in Consiglio regionale, ho chiesto l’iscrizione e l’immediata discussione dell’interrogazione per conoscere le motivazioni per cui il termine di presentazione delle domande scade a soli 3 giorni dalla pubblicazione dell’Avviso, contravvenendo ai normali principi di partecipazione e trasparenza nelle P.A. Ho chiesto, inoltre, di sapere se è intenzione della Giunta prorogare o correggere tale termine e, se questo non fosse possibile, se sia possibile individuare un ammontare finanziario corrispondente o superiore a quello previsto per tale avviso (a valere sul bilancio regionale o su risorse nazionali e/o europee) e utile a favorire una migliore divulgazione e quindi equanime partecipazione da parte di tutti gli interessati, sanando in questo modo ex post un oggettivo deficit informativo e ristabilendo il principio di trasparenza.

Infine, ho interrogato il Presidente Toma per sapere se esiste l’intenzione di modificare il criterio di accesso al bando, in ossequio a quanto deciso dal tavolo verde regionale e al fine di favorire il massimo accesso da parte degli interessati. In particolare, al fine di consentire l’accesso anche agli apicoltori con possesso minimo di 5 alveari (e non di 30 come attualmente prevede il bando).»

Lascia il tuo commento
commenti