Suaria (Lega) replica: «Vecchi o nuovi poco importa, il faro è l'onestà»

Flash News
Termoli giovedì 16 maggio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Maria Morena Suaria
Maria Morena Suaria © Maria Morena Suaria

TERMOLI. «Mi sento in dovere di replicare pubblicamente alle affermazioni riportate su “Termolionline” che sarebbero a firma della lista “Italia in comune” che sostiene Angelo Sbrocca»: esordisce così, nella sua nota, l'avvocato Maria Morena Suaria, candidata nella lista della Lega a sostegno di Francesco Roberti.

«L’accusa? La squadra che sostiene il candidato sindaco Francesco Roberti non sarebbe né giovane né nuova alla politica. Ebbene, io come tanti altri candidati siamo, invece, la prova vivente che si respira aria nuova nella politica termolese. Mia personale opinione è, comunque, che vecchi o nuovi volti, al cittadino poco importa. Onestà e professionalità dovrebbero essere il faro di ogni amministrazione pubblica al servizio della comunità.

Piuttosto, fossi in loro, io rifletterei sul fatto che stanno sostenendo un candidato Sindaco (Angelo Sbrocca) che nel 2017 veniva indicato dalla Procura della Repubblica di Larino quale iscritto nel registro degli indagati per il reato di omissione d’atti d’ufficio proprio per la nota vicenda dell’inquinamento del depuratore. Attualmente le indagini sono ancora in corso e lo so per certo perché io stessa nel 2017 presentai atto di denuncia per conto di una nota associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente e dal Ministero della Salute.

Ebbene, prima di affiancare il mio nome a quello di un candidato Sindaco io gli chiederei pubblicamente se la sua posizione è stata stralciata, se ha subito un interrogatorio dal Magistrato, se dopo il sequestro del depuratore è stato impugnato il provvedimento, se gli è stato notificato l’avviso di conclusione indagine… Atto prodromico ad una richiesta di rinvio a giudizio. Tanto dovevo.»