Carnevale di Larino, Romagnuolo: "Un mio ordine del giorno per il suo riconoscimento"

"La mia richiesta inviata a Cotugno dove chiedevo il riconoscimento del Carnevale di Larino come Carnevale Regionale del Molise"

Flash News
venerdì 14 febbraio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Aida Romagnuolo
Aida Romagnuolo © Personale

LARINO. “Purtroppo, mio malgrado, dopo gli innumerevoli inviti rivolti vanamente da circa un anno all'assessore regionale al turismo Cotugno di mantenere la sua promessa, sono stata costretta a presentare un mio ordine del giorno in Consiglio regionale per invitare il Presidente Toma a risolvere un problema che tale non è, dal momento che può essere risolto in due minuti.

E, la cosa che reputo ancora più grave perché dimostra la nostra distanza, è che la mia richiesta inviata a Cotugno dove chiedevo il riconoscimento del Carnevale di Larino come Carnevale Regionale del Molise, avveniva dopo il più prestigioso riconoscimento ottenuto dal MIBAC, cioè dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Ma di cosa stiamo a parlare, visto che non ci lasciano neanche le briciole"

E' quanto dichiarato da Aida Romagnuolo di Prima il Molise.

"Se per una richiesta del genere, dove non sono previsti impegni o esborsi di spese, ha continuato Romagnuolo, dopo circa un anno dobbiamo aspettarci che una richiesta rimane solo una richiesta e io sono costretta a giustificarmi con i cittadini di Larino che, giustamente e di sovente mi chiedono a che punto sta la mia promessa dell’anno prima, ebbene, questi atteggiamenti fanno comprendere che ormai siamo alla frutta.

Da parte mia, ha proseguito Romagnuolo, se non si riescono a dare risposte neanche a queste semplici cose, come il riconoscimento di una manifestazione o la creazione di un albo regionale delle manifestazioni storiche del Molise, il niente rispetto ai serissimi problemi come lavoro, sanità, viabilità, i servizi essenziali dei cittadini, i giovani che scappano via, una maggioranza in Consiglio Regionale in perenne disaccordo su tutto, allora e, lo dico con il cuore e per il bene dei molisani, è meglio tornare al voto per ridare ai cittadini una nuova e più meritevole classe politica.

Ovviamente, ha concluso Romagnuolo, non mi si vengano a raccontare le solite litanie, perché se entro il 22 febbraio prossimo non ci sarà il riconoscimento del Carnevale di Larino come Carnevale regionale del Molise, anticipo fin da adesso una mia raccolta firme con banchetto a Larino, proprio nei giorni del carnevale."