Nas controllano l'ospedale di Venafro dopo il ricovero dei 18 anziani positivi al Covid-19

Flash News
mercoledì 08 aprile 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Il blitz del Nas all'ospedale Santissimo Rosario di Venafro
Il blitz del Nas all'ospedale Santissimo Rosario di Venafro © Facebook

VENAFRO. Dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vittorio Nola giunge un aggiornamento sull'ospedale Santissimo Rosario di Venafro.

«Come noto, ieri, dopo aver verificato le criticità delle situazioni venutesi a creare con l’improvviso trasferimento notturno di pazienti anziani Covid-19 asintomatici da Agnone e Cercemaggiore, a Venafro, sono state fatte le opportune “segnalazioni” alle Autorità competenti per un immediato intervento.

Infatti questa mattina, i carabinieri del Nas, hanno svolto un’accurata ispezione le cui risultanze dovranno essere attentamente applicate dai vertici dell’Asrem, presenti anch’essi, tra l’altro stamani a Venafro, insieme al primario infettivologo del Cardarelli di Campobasso. Desidero esprimere alle Forze dell’Ordine un sentito grazie per la loro tempestività e sensibilità.

Mi auguro siano trovate ora le giuste soluzioni per gli anziani ricoverati e per la loro pronta guarigione, così da tranquillizzare i propri familiari (che da oggi hanno finalmente anche a disposizione un apposito numero di cellulare, con cui poter entrare in contatto con i propri cari).

Sono certo che i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari del Santissimo Rosario sapranno svolgere il loro lavoro con grande professionalità e umanità.

In ogni caso stiamo per presentare, in Consiglio Regionale, una specifica interrogazione, a Donato Toma, su tutto quanto accaduto.