Nucleo di valutazione, avviso pubblico al comune di Campomarino

Flash News
Termoli sabato 23 maggio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Gli uffici del municipio a Campomarino
Gli uffici del municipio a Campomarino © TermoliOnLine

CAMPOMARINO. Avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazioni di interesse ai fini della nomina del nucleo di valutazione della performance per il triennio 2020/2022 del comune di Campomarino.

In esecuzione della deliberazione di Giunta comunale n. 36 del 10/03/2020, è indetta una procedura comparativa finalizzata alla nomina del Nucleo di Valutazione del Comune di Campomarino, in forma monocratica, per la durata di tre anni 2020/2022;

Il Nucleo di Valutazione è individuato, previa valutazione comparativa dei curriculum e dell’esperienza maturata nel campo nella valutazione e misurazione della performance.

ART. 1 - OGGETTO DELL’INCARICO

Il Nucleo di Valutazione della performance svolge le funzioni previste dall’art. 7 del Regolamento comunale per il funzionamento del Nucleo di Valutazione (organo monocratico).

In particolare, il Nucleo svolge i seguenti compiti:

  • Effettua e propone al Sindaco la valutazione annuale delle posizioni organizzative, accertando il reale conseguimento degli obiettivi programmati, ai fini dell’erogazione dell’indennità di risultato;
  • Sottopone all’approvazione della Giunta, le metodologie permanenti di valutazione delle posizioni e delle prestazioni delle posizioni organizzative e del restante personale dipendente, anche ai fini della progressione economica;
  • Predispone ed aggiorna il Sistema di misurazione e valutazione della performance conforme ai principi contenuti nel d.lgs. 165/2001, nel d.lgs. 150/2009 e nel vigente Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi;
  • Elabora ed aggiorna, adeguandolo ai principi contenuti nel D.lgs. 150/2009 e del vigente Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi, i criteri per la pesatura delle Posizioni Organizzative;
  • Verifica l’adozione e l’attuazione del Sistema di valutazione permanente delle posizioni organizzative e del personale dipendente e dei sistemi di controllo interno di cui all’art. 147 del D.Lgs.267/00;
  • Collabora con i Responsabili di Servizi nella fase di valutazione dei dipendenti comunali loro assegnati, garantendo la correttezza dei processi di misurazione, valutazione e di attribuzione dei premi al personale, nel rispetto del principio di valorizzazione del merito e della professionalità nonché di premialità;
  • Certifica la possibilità di incremento del Fondo delle risorse decentrate di cui all’art. 15 del CCNL 01.04.1999;
  • Collabora con l’Amministrazione e con i Responsabili di servizi per il miglioramento organizzativo e gestionale dell’Ente;
  • Promuove e attesta l'assolvimento degli obblighi relativi alla Trasparenza;
  • Promuove il controllo di gestione tenendo in particolare conto di quanto previsto dal PEG e verificando l’efficacia, l’efficienza e l’economicità dell’azione amministrativa, al fine di ottimizzare, anche mediante tempestivi interventi di correzione, il rapporto fra costi e risultati;
  • Svolge ogni altra funzione prevista dal vigente Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi e da altre disposizioni legislative e/o regolamentari.

ART. 2 DURATA E COMPENSO

L’incarico ha durata triennale. Entro 60 giorni dalla scadenza si dovrà procedere alla nomina del nuovo organo di valutazione, decorsi i quali si riterrà confermato quello in carica.

Il Nucleo di Valutazione può rassegnare le dimissioni dall’incarico, garantendo comunque un preavviso di almeno trenta giorni, fatto salvo il riconoscimento economico delle prestazioni per il periodo dell’incarico esercitato.

Il Sindaco può procedere alla revoca della nomina, purché adeguatamente motivata, nei casi di gravi inadempienze nonché nei casi di mancato rispetto del generale principio di imparzialità di giudizio.

Il corrispettivo annuo previsto per l’esecuzione di tutte le prestazioni oggetto del presente incarico è pari ad € 2.400,00 annui onnicomprensivi.

In caso di rinuncia anticipata rispetto alla durata dell’incarico o di revoca dello stesso, il compenso riconosciuto sarà solo quello corrispondente al periodo di effettivo svolgimento delle attività dovute. Sia in caso di rinuncia che in caso di termine naturale dell’incarico, il professionista si impegna a concludere le attività non ancora perfezionate, relativamente all’annualità di competenza e a fornire una dettagliata relazione scritta, senza oneri ulteriori per l’amministrazione.

Art. 3 – REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Per la partecipazione alla procedura comparativa i candidati dovranno:

  • essere cittadino italiano o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • godere dei diritti civili e politici;
  • essere in possesso del diploma di Laurea in Economia e Commercio, Economia Aziendale, Scienze Bancarie, Economia e Management, Scienze economiche e commerciali (anche triennale), Giurisprudenza, Scienze Politiche e Ingegneria gestionale
  • essere in possesso di comprovata esperienza pluriennale maturata presso Pubbliche Amministrazioni o aziende private, negli ambiti individuati dal D.M. 2 dicembre 2016 (misurazione e valutazione della performance organizzativa e individuale, pianificazione, controllo di gestione, programmazione finanziaria e di bilancio e risk-management).

Art. 4 – CAUSE OSTATIVE ALLA NOMINA

In ragione dell’art. 4 del Regolamento comunale per il funzionamento del Nucleo di Valutazione può essere nominato componente del Nucleo il soggetto che soddisfa le seguenti condizioni:

  • non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti giudiziari iscritti nel casellario giudiziale. Le cause di esclusione di cui al presente punto operano anche nel caso in cui la sentenza definitiva disponga l’applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 del codice di procedura penale;
  • non essere stato condannato, anche con sentenza non passata in giudicato, per uno dei reati previsti dal libro secondo, titolo II, capo I del codice penale (Delitti dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione);
  • non aver riportato condanna nei giudizi di responsabilità contabile e amministrativa per danno erariale;
  • non essere stato motivatamente rimosso dall’incarico di componente del Nucleo di valutazione prima della scadenza del mandato;
  • non essere stato destinatario, quale dipendente pubblico, di una sanzione disciplinare superiore alla censura;
  • non essere dipendente del Comune di Campomarino;
  • non aver rivestito incarichi pubblici elettivi o cariche in partiti politici o in organizzazioni sindacali ovvero non aver avuto rapporti continuativi di collaborazione o di consulenza con le predette organizzazioni, ovvero non aver rivestito simili incarichi o cariche o non aver avuto simili rapporti nei tre anni precedenti la designazione;
  • non aver svolto incarichi di indirizzo politico o ricoperto cariche pubbliche elettive presso l’amministrazione interessata nel triennio precedente la nomina;
  • non trovarsi, nei confronti dell’amministrazione in una situazione di conflitto d’interesse, anche potenziale di interessi propri, del coniuge, di conviventi, di parenti, di affini entro il secondo grado;
  • non essere responsabile della prevenzione della corruzione presso la medesima amministrazione;
  • non essere revisore dei conti presso la medesima amministrazione;
  • partecipare a non più di 3 nuclei o organismi indipendenti di valutazione;
  • non essere magistrato o avvocato dello Stato che svolge le funzioni nello stesso ambito territoriale regionale o distrettuale in cui opera l’amministrazione stessa;
  • non aver svolto attività professionale in favore o contro l’amministrazione o averla svolta solo episodicamente;
  • non avere un rapporto di coniugio, di convivenza, di parentela o di affinità entro il secondo grado con dirigenti in servizio nell’ente, o con il vertice politico-amministrativo o comunque con l’organo di indirizzo politico-amministrativo;
  • non incorrere in ipotesi di incompatibilità e ineleggibilità previste per i revisori dei conti dall’art. 236 del D.Lgs. n. 267/2000;
  • non trovarsi in alcuna delle cause di inconferibilità e/o incompatibilità di cui al D.Lgs. n. 39/2013.

L’assenza delle situazioni sopra indicate è oggetto della formale dichiarazione che il soggetto dovrà presentare in occasione della candidatura.

ART. 5 – – INCOMPATIBILITÀ

In ragione del combinato disposto di cui all’art. 2, comma 4, e art. 4 del Regolamento comunale per il funzionamento del Nucleo di Valutazione, il Nucleo di valutazione non può essere nominato tra soggetti che:

a) rivestano incarichi pubblici elettivi, cariche in partiti politici o in organizzazioni sindacali, ovvero che abbiano rivestito simili incarichi o cariche nei tre anni precedenti la designazione;

b) siano componenti degli organi di cui all’art. 36 del D. Lgs. 267/00 o abbiano ricoperto tale incarico nei tre anni precedenti la designazione;

c) siano componenti dei Consigli di amministrazione delle società partecipate dall’ente o abbiano ricoperto tale incarico nei tre anni precedenti la designazione.

d) siano stati Nucleo di Valutazione dell’Ente nel triennio precedente.

Art. 6 - DOCUMENTI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA

I soggetti interessati ad assumere l’incarico in questione sono tenuti a presentare apposita Istanza di manifestazione di interesse, debitamente sottoscritta a pena di esclusione, utilizzando il modello allegato al presente avviso. All’istanza occorre allegare:

  • curriculum vitae in formato europeo, datato e firmato da cui risultino in modo dettagliato il percorso di studi, i titoli posseduti, le esperienze professionali maturate, nonché ogni altra informazione che il candidato ritenga utile fornire ai fini della valutazione;
  • relazione descrittiva con specificazione dell’esperienza maturata presso le amministrazioni pubbliche e le imprese private nella misurazione e valutazione della performance organizzativa ed individuale, nella pianificazione, nel controllo di gestione, nella programmazione finanziaria e di bilancio e nel risk management;
  • dichiarazione sostitutiva e atto di notorietà in merito al possesso dei requisiti di partecipazione e all’assenza di cause di divieto di nomina, di conflitti di interesse ed altre cause ostative ai fini dell’assunzione dell’incarico;
  • fotocopia, non autenticata, di documento di identità del sottoscrittore in corso di validità.

Le istanze di manifestazione di interesse dovranno essere inviate a questa Amministrazione entro e non oltre le ore 13.00 del 29/05/2020, a mezzo di posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo PEC urp@pec.comunecampomarino.it, indicando in oggetto “Manifestazione di interesse alla nomina del Nucleo di Valutazione”. L’istanza di manifestazione e i relativi allegati dovranno essere trasmessi in formato pdf. Non saranno prese in considerazione, e quindi escluse dalla procedura concorsuale, le istanze pervenute al suddetto indirizzo di PEC spedite da casella di posta elettronica non certificata.

Non verranno prese in considerazione le domande presentate o spedite dopo la scadenza del termine stabilito nel presente avviso. La data di spedizione della domanda è stabilita e comprovata dalla ricevuta di consegna della PEC.

Nell’istanza di manifestazione di interesse, il candidato è tenuto ad indicare l’indirizzo di posta elettronica presso cui desidera che vengano inviate le eventuali comunicazioni relative alla procedura comparativa.

La dichiarazione ed il presente avviso sono reperibili sul sito nella sezione “Il Comune informa/ Concorsi” nonché nella sezione Amministrazione Trasparente ai sensi del D.Lgs. n. 33/2013.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere a idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni citate. Qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il candidato, oltre a rispondere ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 e successive modifiche ed integrazioni, decade dai benefici eventualmente conseguenti dal provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

Eventuali irregolarità della domanda dovranno essere regolarizzate da parte del candidato entro il termine stabilito dall’Amministrazione. La mancata regolarizzazione della domanda comporta l’esclusione dalla selezione.

Art. 7 – SVOLGIMENTO PROCEDURA COMPARATIVA

La selezione del Nucleo avverrà mediante valutazione comparativa dei requisiti richiesti desunti dal curriculum vitae e dalle relazioni descrittive trasmesse.

Il Responsabile del procedimento , predispone una relazione concernente le valutazioni sulle candidature presentate ed un elenco di candidati con il profilo maggiormente corrispondente al ruolo da ricoprire.

Nella procedura comparativa verrà valuta l’esperienza e la specializzazione di ciascun candidato assegnando un punteggio massimo di 50 punti così suddiviso:

1) curriculum vitae: massimo 15 punti;

2) relazione descrittiva dell’esperienza e professionalità maturata: massimo 20 punti;

3) possesso titoli di studio post universitario e/o pubblicazioni in materie attinenti il punto 2): massimo 15 punti.

Il Sindaco, prima di procedere alla nomina del Nucleo con proprio decreto, può riservarsi di procedere, qualora lo ritenga necessario, ad ulteriori valutazioni e/o colloqui di approfondimento con uno o più candidati ritenuti di particolare interesse.

La procedura di valutazione di cui in oggetto non darà luogo alla formazione di alcuna graduatoria di merito, bensì ad un elenco dal quale l’amministrazione potrà attingere in caso di sostituzioni nel corso del triennio, previa verifica del mantenimento dei requisiti di cui al presente avviso.

Si ravvisa, infine, che la scelta del componente del Nucleo sarà fatta nel pieno rispetto dell’equilibrio di genere. Eventuali deroghe al suddetto principio saranno adeguatamente motivate nell’atto di nomina.

Art. 8 – ESITO DELLA PROCEDURA COMPARATIVA

Gli esiti riguardanti la selezione di cui in oggetto saranno pubblicati sul profilo internet del Comune di Campomarino, nella sezione “Il Comune informa/ Concorsi” nonché nella sezione Amministrazione Trasparente ai sensi del D.Lgs. n. 33/2013.

Art. 9 – TRATTAMENTO DATI

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 2016/679 (Regolamento generale sulla protezione dei dati personali), si informano gli interessati che i dati personali, compresi i dati sensibili e quelli relativi a condanne penali o reati (dati giudiziari), sono trattati dal Comune di Campomarino in qualità di Titolare del Trattamento, esclusivamente per le finalità connesse all'espletamento della presente procedura e per le successive attività inerenti l’eventuale procedimento di assunzione, nel rispetto della normativa specifica e delle disposizioni del C.C.N.L. Comparto Regioni e Autonomie

Locali vigente.

Titolare del trattamento

Il Titolare del trattamento è:

Comune di Campomarino

Via Favorita, 26

Email: urp@comunecampomarino.it

PEC: urp@pec.comunecampomarino.it

Telefono: 0875 5311

Responsabile del trattamento:

Il responsabile del trattamento dei dati è:

Donato Battaglino

Resp. Servizio Personale

donatobattaglino@comunecmpomarino.it

donatobattaglino@pec.comunecampomarino.it

Responsabile della protezione dei dati (DPO)

Il responsabile della protezione dei dati (DPO) è:

AFA Systems s.r.l.

Referente: Ing. Francesco Amorosa

Email a: dpo@afasystems.it

Telefono: 06 9293 5246

ART. 10 – RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Il Responsabile del procedimento è il dott. Donato Battaglino, Responsabile Servizio Personale, email: donatobattaglino@comunecampomarino.it al quale è possibile rivolgersi per qualsiasi informazione o chiarimento inerente il suddetto Avviso.

Art. 11 - PUBBLICAZIONE

Il presente avviso sarà pubblicato sul profilo internet del Comune di Campomarino, nella sezione “Il Comune informa/ Concorsi” ai sensi del D.Lgs. n. 33/2013.

Allegati:

  • Istanza di manifestazione di interesse.
  • Dichiarazione sostitutiva e atto di notorietà in merito al possesso dei requisiti di partecipazione e all’assenza di cause di divieto di nomina, di conflitti di interesse ed altre cause ostative ai fini dell’assunzione dell’incarico.