Primo contagio a Montaquila, il sindaco Ricci tranquillizza la comunità locale

Flash News
sabato 23 maggio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Primo contagio a Montaquila, il sindaco Ricci tranquillizza la comunità locale
Primo contagio a Montaquila, il sindaco Ricci tranquillizza la comunità locale © TermoliOnLine

MONTAQUILA. Sul primo caso di Covid tra i residenti del paese interviene il sindaco di Montaquila, Marciano Ricci.

Si tratta di una persona rientrata da altra regione, che aveva regolarmente “denunciato” il suo arrivo all’Asrem e stava osservando la quarantena.

Il sindaco, anche a nome dell’amministrazione, coglie l’occasione per «ringraziare l’Azienda sanitaria regionale del Molise che sin dall’inizio dell’emergenza, ma in queste ore in particolare, sta fornendo tutto il supporto necessario».
Ai suoi concittadini e a tutti i molisani, Ricci «raccomanda massima prudenza. L’epidemia è ancora in corso e l’unico modo per sconfiggere il virus è attenersi alle misure del Governo, della Regione e dei Comuni».

«Cari concittadini. In merito alla notizia circolata sui media e su Facebook, circa la presenza di un cittadino, rientrato da fuori regione e risultato positivo al Covid-19, vi invito a mantenere la calma. Vi informo che, già dal rientro, il cittadino in questione, in via precauzionale, si era posto in quarantena volontaria, rispettando l’intero protocollo. Si porta a conoscenza della popolazione che il sottoscritto era già stato informato dalla Asrem del rientro e che erano già state attivate tutte le misure atte al monitoraggio sull’obbligo della quarantena, così come per tutti gli altri concittadini rientrati da fuori Regione.

L’autorità competente ha effettuato gli esami necessari e la situazione è sotto controllo. Invito tutti a mantenere la calma e a mantenere alto il senso di responsabilità ricordando, ancora una volta, che il virus non è sparito e che sono sempre vietati gli assembramenti di persone in luoghi pubblici e privati e ricordo a tutti di osservare le regole sul distanziamento sociale nonché quelle in merito all’uso dei dispositivi individuali».