Calenda numero due a Palazzo D'Aimmo: «Grazie ai colleghi per la fiducia che mi è stata accordata»

Flash News
sabato 21 novembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Filomena calenda in aula a Palazzo D'Aimmo
Filomena calenda in aula a Palazzo D'Aimmo © TermoliOnLine

CAMPOBASSO. Nel corso della seduta di ieri, 20.11.2020, del Consiglio Regionale del Molise si è provveduto al rinnovo dell’Ufficio dell’Assemblea e delle Commissioni Consiliari Permanenti. Il consigliere Filomena Calenda, con tredici voti favorevoli, è stata eletta Vice Presidente del Consiglio Regionale.

“Un ringraziamento ai miei colleghi per la fiducia dimostratami anche in questa occasione – ha dichiarato in merito Filomena Calenda –. Questo incarico rappresenta per me un impegno nei confronti dell’intera Assemblea e di tutti i molisani. Affronterò questa nuova pagina della mia esperienza politica con dedizione e passione, operando sempre nell’interesse generale e per il bene comune. In sinergia con l’intero Ufficio di Presidenza, lavorerò per avvicinare la società civile all’istituzione regionale, affinché Palazzo d’Aimmo rafforzi quel ruolo di guida e punto di riferimento per tutti i molisani. Sarò un arbitro imparziale dell’operato del Consiglio Regionale, nel rispetto delle istanze democratiche di quest’Aula e per favorire la costruttiva dialettica tra maggioranza e minoranze. Tante sono le sfide che ci attendono nei prossimi mesi, prima tra tutti vincere la battaglia contro il Covid-19 e rinvigorire il tessuto socio-economico della nostra regione, messo a dura prova dalla pandemia”.

A seguito dell’elezione a Vice Presidente del Consiglio Regionale Calenda lascerà la Presidenza della IV Commissione Consiliare, ma resterà un membro della stessa: “Sono stati anni intensi, un’esperienza che mi ha fatto maturare e da cui ho appreso molto. Tanto è stato fatto, soprattutto per quel che concerne le Politiche Sociali. Al contempo, lascio la guida della Commissione con la consapevolezza che sono ancora molte le misure attese dai cittadini, soprattutto da coloro che appartengono alle fasce sociali più deboli. Continuerò – ha concluso Calenda –, anche in virtù della delega ai Rapporti con gli Ambiti Territoriali Sociali, assegnatami dal Presidente Toma, a impegnarmi quotidianamente per chi ha maggiori necessità di sentire la vicinanza delle istituzioni”.