​Trading online: l’importanza delle strategie per i trader

Lavoro ed economia
Termoli giovedì 06 dicembre 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Trading online
Trading online © Termolionline.it

TERMOLI. Nonostante il grande successo del trading online negli ultimi anni, la maggior parte dei trader continua a chiudere investimenti in perdita. Spesso ciò è dovuto alla mancanza di una strategia d’investimento, un piano preciso e dettagliato su cui basare tutte le proprie operazioni finanziarie. Anche usando le migliori piattaforme di trading online, oppure i segnali di trading, è indispensabile mettere a punto strategie mirate in base ad alcuni fattori.

Tra questi ci sono le proprie disponibilità economiche, l’orizzonte temporale di riferimento, gli asset su cui operare e il tipo di investimenti da realizzare. Ovviamente non si tratta di trucchetti, schemi che possono essere ripetuti nel tempo, ma di strutture in continua evoluzione, da adattare a tutte le variabili insite nel trading online. Vediamo alcuni suggerimenti per capire come realizzare una strategia d’investimento.

Conoscenza e formazione: cos’è il trading online?

Innanzitutto un trader deve conoscere il mestiere, quindi bisogna seguire un percorso di formazione serio e di qualità, rivolgendosi presso piattaforme specializzate, che mettono a disposizione webinar, corsi, servizi di assistenza, materiale formativo, eventi e quant’altro. Senza un’adeguata preparazione non è possibile guadagnare con il trading online, poiché mancherebbero le basi che permettono di investire sui mercati.

Altrettanto importante è la conoscenza del proprio settore. A questo proposito consigliamo la lettura di questa guida che spiega cos’è il trading online realizzata dagli specialisti di tradingonlinebroker.com. Per avere successo nel mondo della finanza è essenziale essere sempre aggiornati sulle ultime notizie, sugli eventi di Borsa, in merito alle previsioni degli istituti di analisi e statistica, le politiche economiche degli Stati e i fattori macroeconomici che possono in qualche modo influenzare gli andamenti dei mercati.

Per farlo vanno selezionati gli esperti più autorevoli, come giornali, siti web, blog e portali finanziari, incrociando i segnali di trading e le notizie passate dalle piattaforme con quanto verificato sul campo. Anche gli eventi dal vivo hanno la loro rilevanza, in quanto consentono di confrontarsi con i traders più esperti, comparare le strategie d’investimento e ottenere preziosi consigli su come migliorare il proprio trading.

Calcolare i rischi e il capitale da investire

Spesso quando si apre un conto di trading si inizia a investire subito sui mercati, senza fermarsi un momento per analizzare il capitale a disposizione, il tipo di rischio che si vuole correre, oppure l’esposizione che si è in grado di mantenere e per quanto tempo. Al contrario sono tutti aspetti fondamentali, che permettono di mettere a punto le operazioni finanziarie in base alle proprie necessità, stabilendo degli obiettivi precisi.

Bisogna sempre decidere quanto si è disposti a rischiare su ogni singola operazione, mantenendo un profilo basso intorno all’1-2%, oppure più alto sul 4-5%. Inoltre vanno scelti anche gli asset in base a tali decisioni. Ad esempio l’intraday richiede molto tempo a disposizione, che non tutti possono concedersi, mentre i movimenti a medio-lungo termine sono gestibili anche da chi ha poche ore alla settimana da dedicare al trading online.

In linea di massima andrebbe sempre differenziato il più possibile il portafoglio d’investimento, optando per alcuni asset in linea con le proprie esigenze, livelli di rischio diversi e orizzonti temporali sia a breve che a lungo termine. Se ad esempio si apre una posizione molto rischiosa, per proteggersi è utile effettuare un investimento, o più di uno, a basso rischio e lunga scadenza, per coprire eventuali perdite.

Scelta degli asset e timing nel trading

Un altro aspetto molto importante per una strategia di trading è la scelta degli asset. Non bisogna fare l’errore di investire su materie prime, valute Forex, azioni, obbligazioni, cripto-valute e indici allo stesso tempo. Nella maggior parte dei casi molti investimenti si trasformeranno automaticamente in perdite, poiché è impossibile essere esperti su così tanti mercati differenti. Meglio concentrarsi su alcuni settori specifici, come materie prime e valute Forex, scegliendo al loro interno degli asset e cominciando ad analizzarne gli andamenti.

Dopo una lunga fase di studio, analisi e monitoraggio è possibile effettuare operazioni mirate, con cognizione di causa, inserendole nella propria strategia di trading online. In quest’ottica anche il tempismo gioca un ruolo fondamentale. Soprattutto per chi è alle prime armi è consigliabile evitare i momenti più agitati, specialmente in apertura e chiusura dei mercati, dove gli attori principali sono i grandi traders più esperti.

Per un principiante è preferibile rimanere a guardare cosa fanno gli altri, aspettare un periodo di calma ed evitare assolutamente le ore di punta. Infine bisogna inserire nella propria strategia altri due aspetti, la gestione delle emozioni, poiché spesso sono proprio loro a creare i danni maggiori ai giovani traders, oltre a un certo realismo sui possibili profitti che si possono ottenere. Nel trading online non è necessario guadagnare su ogni singola operazione, ma ciò che conta sono i risultati nel lungo periodo. I veri professionisti non sono quelli che non commettono errori, ma quelli che alla fine dell’anno hanno contenuto le perdite e portato a casa un profitto.