Verde pubblico, «Lavoratori lasciati in mezzo alla strada»

Lavoro ed economia
Termoli martedì 12 febbraio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Manutenzione del verde
Manutenzione del verde © Termolionline.it

TERMOLI. Non c’è pace per gli appalti sui servizi pubblici essenziali al Comune di Termoli. Di ieri la pubblicazione della missiva che apre la vertenza sul ciclo idrico integrato, di oggi quella relativa al cambio di gestione sulla manutenzione del verde pubblico. Una segnalazione urgente è venuta dalla Uiltucs, a firma del segretario regionale Pasquale Guarracino. «Lo scorso 31 gennaio, cessato il contratto di appalto per la manutenzione del verde pubblico per il comune di Termoli, il servizio è stato affidato a un’azienda diversa da quella precedente (Consorzio Terra Stabile in luogo della Dr Multiservice), è bene specificare che si tratta di un appalto di grande impatto sociale, in considerazione del gran numero dei lavoratori coinvolti.

La scrivente organizzazione sindacale ha provveduto — come da procedura - a richiedere un incontro alle parti coinvolte, in maniera da attivare la procedura di passaggio e garantire il mantenimento dei livelli occupazionali per tutti i lavoratori interessati, con richiesta di applicazione della clausola di salvaguardia.

Ebbene, al 4 febbraio scorso, quando ii servizio dovrebbe già essere stato attivato in capo alla nuova società, alcun riscontro è pervenuto da alcuna delle parti coinvolte, la scrivente non è stata contattata dalla società entrante, nessun incontro è stato espletato e neanche programmato e, cosa davvero grave, i lavoratori non sono stati assunti dalla nuova società con gravissima lesione dei loro diritti di legge e di contratto.

Si tratta di una situazione assurda e paradossale: in un momento in cui ii servizio dovrebbe già essere iniziato da giorni, nessuna notizia è pervenuta, i lavoratori sono in mezzo ad una strada, non è stata data attuazione alla procedura di passaggio di appalto, non è stata rispettata la clausola di salvaguardia!

E evidente l'assoluta irregolarità della procedura e, pertanto, si chiede a codesto Comune di intervenire immediatamente e prontamente per ripristinare il diritto dei lavoratori e garantire ii rispetto delle procedure di legge in on appalto pubblico!

La scrivente organizzazione sindacale chiede, inoltre, che ii Comune, committente del servizio, partecipi attivamente alla procedura di cambio di appalto, al fine di garantire il passaggio dei dipendenti alle giuste condizioni economiche e contrattuali.

Si premette sin da ora che in assenza di un pronto intervento i lavoratori unitamente alla scrivente saranno costretti ad attivare ogni iniziativa mediatica e legale per ripristinare i propri diritti violati».