In basso Molise c'è un'azienda che investe e assume

Lavoro ed economia
Termoli giovedì 09 maggio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Riccardo Pizzorno
Riccardo Pizzorno © Termolionline.it

TERMOLI. Quando si parla di occupazione è sempre positivo. Tra le numerose aziende che chiudono, ce n’è una che cresce utilizzando manodopera proveniente dal territorio molisano. Questa è la storia della European Industrial Service “Nuova E. I. S.”, azienda ligure leader nel settore della realizzazione di importanti impianti industriali, che tra San Martino in Pensilis e Termoli ha già assunto 30 tra manovali, tubisti, carpentieri e saldatori. Il titolare ed amministratore unico, Roberto Pizzorno, motiva così la sua scelta, «Ho partecipato, con la mia ditta, all’ampliamento dello stabilimento Fis Fabbrica Italiana Sintetici di Termoli ed in questa circostanza ho avuto modo di apprezzare la professionalità e la grande duttilità dei lavoratori molisani. Attualmente il cantiere di Termoli è terminato ma non il mio rapporto con il territorio.

Da agosto 2018 sono presente, per l’esecuzione delle lavorazioni meccaniche, nell’ampliamento della Bracco farmaceutica in provincia di Udine e con me, per questo importate progetto, ho portato il mio team di lavoratori molisani. Nei prossimi mesi continuerò personalmente, con l’ausilio del mio capo cantiere Antonello Di Toro e con il mio socio Gianfranco Di Bello (Hse Manager Simic Spa per il cantiere di Torviscosa) la campagna di recruiting tra San Martino in Pensilis e Termoli sia per il cantiere in essere sia per i prossimi progetti in partenza».