Il Comune di Termoli cerca 35 lavoratori disoccupati, al via le domande

Lavoro ed economia
mercoledì 05 agosto 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Municipio di Termoli
Municipio di Termoli © Termolionline.it

TERMOLI. Il Comune di Termoli rende noto che nell’albo pretorio del sito istituzionale dell’ente è stato pubblicato un avviso pubblico in favore di lavoratori disoccupati per l’inserimento e il reinserimento sociale di soggetti svantaggiati. In tutto saranno reperiti 35 lavoratori disoccupati per “Progetti volti alla realizzazione di opere”. Saranno così ripartiti:

- Campagna di promozione e potenziamento degli strumenti di raccolta differenziata (10 posti)

- Riqualificazione edifici a carattere storico, artistico e culturale di proprietà del Comune e interventi di valorizzazione del patrimonio culturale (14 posti)

- Digitalizzazione degli archivi informatici (8 posti)

- Azioni di supporto nei servizi sperimentali di inclusione sociale in favore di soggetti svantaggiati ( 3 posti)

Nel bando in calce all’articolo sono illustrati tutti i requisiti utili alla presentazione della domanda che potrà essere presentata tramite dichiarazione sostitutiva reperibile sul sito del comune di Termoli all’indirizzo www.comune.termoli.cb.it alla sezione “Avvisi”; è possibile ritirare il modulo presso le sportello si Segretariato Sociale (ex Rieco) del Comune di Termoli che si trova in Piazza Martiri delle Foibe.

Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 12 del prossimo 28 agosto 2020.

Sono da consegnare al Protocollo del Comune di Termoli nei giorni feriali di Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 8 alle 12 e Martedì e Giovedì dalle 15 alle 18.

E’ possibile spedire le domande per posta raccomandata al Sindaco del Comune di Termoli oppure trasmetterla per posta certificata al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.termoli.cb.it

Il testo del bando:

Art. 1 - Finalità e sintesi dell'intervento

Con il presente avviso pubblico, il Comune di Termoli intende selezionare n. 35 (trentacinque) lavoratori disoccupati al fine di realizzare i seguenti progetti di utilità diffusa, aventi una durata di dodici mesi, denominati:

1)CAMPAGNA Dl PROMOZIONE E POTENZIAMENTO DEGLI STRUMENTI Dl RACCOLTA DIFFERENZIATA (per numero 10 posti) che riguarderà il seguente ambito di intervento individuato dalla Regione Molise A) valorizzazione del patrimonio ambientale, bonifica delle aree industriali dismessi einterventi di bonifica dell'amianto — per l'organizzazione e l'avvio del progetto è responsabile il Dirigente del Servizio Ambiente del Comune di Termoli che curerà la realizzazione delle attività, il monitoraggio e l'osservanza delle normative in materia di sicurezza del lavoro dei lavoratori selezionati, giusta deliberazione di Giunta n. 70/2020;

2)RIQUALIFICAZIONE DEGLI EDIFICI A CARATTERE STORICO, ARTISTICO E CULTURALE Dl PROPRIETA' DEL COMUNE E INTERVENTI Dl VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO COMUNALE (per numero di 14 posti) che riguarderà il seguente ambito di intervento individuato dalla Regione Molise: B) valorizzazione del patrimonio urbano,extraurbano e rurale, compresa la relativa manutenzione straordinaria perl'organizzazione e l'avvio del progetto è responsabile il Dirigente del Servizio Lavori Pubblici del Comune di Termoli che curerà la realizzazione delle attività, il monitoraggio e l'osservanza delle normative in materia di sicurezza del lavoro dei lavoratori selezionatigiusta deliberazione di Giunta n. 70/2020;

3)DIGITALIZZAZIONE DEGLI ARCHIVI INFORMATICI (per numero 8 posti) che riguarderà il seguente ambito di intervento individuato dalla Regione Molise: E) Riordino straordinario di archivi e recupero di lavori arretrati di tipo tecnico o amministrativo per l'organizzazione e l'avvio del progetto è responsabile il Segretario generale del Comune di Termoli che curerà la realizzazione delle attività, il monitoraggio e l'osservanza delle normative in materia di sicurezza del lavoro dei lavoratori selezionati , giusta deliberazione di Giunta n. 70/2020;

4)AZIONI Dl SUPPORTO NEI SERVIZI SPERIMENTALI Dl INCLUSIONE SOCIALE IN FAVORE DEI SOGGETTI SVANTAGGIATI (per numero 3 posti), che riguarderà il seguente ambito di intervento individuato dalla Regione Molise: F) ATTIVI TA' AUSILIARIE Dl TIPO SOCIALE A CARATTERE TEMPORANEO - per l'organizzazione e l'avvio del progetto è responsabile il Dirigente del Servizio Sociale del Comune di Termoli che curerà la realizzazione delle attività, il monitoraggio e l'osservanza delle normative in materia di sicurezza del lavoro dei lavoratori selezionati, giusta deliberazione di Giunta n. 70/2020

Art. 2 — Soggetti ammessi alla presentazione della domanda

I progetti individuati saranno realizzati attraverso l'inserimento di soggetti disoccupati, iscritti al competente Centro per l'Impiego della Regione Molise, ai sensi della normativa vigente (D.Lgs. n. 150/2015), a condizione che siano:

-residenti nella Regione Molise;

-abbiano esaurito il periodo di copertura degli ammortizzatori sociali o ne siano sprovvisti; - siano sprovvisti del trattamento pensionistico;

-siano stati interessati da licenziamento collettivo (ad eccezione dei licenziamenti per giusta causa) o da cessazione del rapporto di lavoro, ivi incluse le dimissioni per giustacausa, con esclusione delle dimissioni volontarie;

-non siano percettori del reddito di cittadinanza, ai sensi dell'art. 10 del Decreto Legge 3 settembre 2019, n. 101, recante disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali, convertito dalla legge 2 novembre 2019, n. 128.

Per candidarsi i lavoratori dovranno produrre autocertificazione del possesso dei requisiti, da presentare in adesione all'avviso di questa amministrazione.

Art. 3 - Selezione dei candidati

La selezione dei candidati sarà effettuata dall'amministrazione comunale di Termoli nel rispetto dei seguenti criteri in ordine di priorità:

1)possesso dei requisiti richiesti. Il possesso dei requisiti deve essere autocertificato dal lavoratore;

2)età (priorità over 40): tra coloro che sono in possesso dei requisiti richiesti è' collocato prima il soggetto disoccupato con età oltre 40 anni, con preferenza tra coloro che hanno maggiore anzianità.

3)residenza: tra coloro che sono in possesso dei requisiti richiesti e hanno la stessa età, è collocato prima coloro che ha la residenza nel Comune o nei Comuni limitrofi distanti non oltre 30 km dalla sede di svolgimento delle attività (Comune di Termoli), con preferenza per i candidati che hanno la residenza più vicina al luogo di svolgimento delle attività.

4)valore ISEE: tra coloro che sono in possesso dei requisiti richiesti, hanno la stessa età, hanno la stessa residenza vicina al luogo di svolgimento delle attività, è collocato prima il candidato il cui valore ISEE è più basso.

5)numero di familiari a carico: tra coloro che sono in possesso dei requisiti richiesti, hanno la stessa età, hanno la stessa residenza vicina al luogo di svolgimento delle attività, hanno lo stesso valore ISEE è collocato

Sulla base dello stesso punteggio ottenuto dai candidati applicando i criteri 1, 2, e lo stesso valore ISEE sarà applicato come criterio di precedenza il candidato con il maggiornumero di familiari a carico e in caso di ulteriore parità di precedenza sarà favorito ilcandidato con il maggior numero di figli minori a carico.

Ai sensi dell'art. 7 dell'avviso pubblico approvato con deliberazione di Giunta Regionale n. 369 del 30 luglio 2018 è prevista una riserva obbligatoria di posti, pari almeno al 50 % del totale, a favore dei soggetti provenienti da procedure di licenziamento collettivo oppure provenienti da cessazioni di attività, nel periodo con decorrenza dal 1 0 gennaio 2008 fino alla data di scadenza per la presentazione della domanda di candidatura.

Qualora la riserva del 50 % a favore di soggetti provenienti da procedure di licenziamento collettivo oppure provenienti da cessazione di attività, così come già definito, non possa essere raggiunta in fase di realizzazione dei progetti per motivi oggettivamente dimostrabili, quali l'assenza o l'esiguità delle domande presentate da questa categoria all'interno del territorio, la differenza potrà essere coperta dai lavoratori individuati nella categoria generale residua non soggetta a riserva.

I lavoratori individuati non dovranno aver già svolto attività in lavori di pubblica utilità o comunque non oltre la durata massima complessiva di 12 mesi negli ultimi 2 anni.

I lavoratori individuati non dovranno svolgere tirocini di inclusione sociale o borse di lavoro presso pubbliche amministrazioni nel periodo di realizzazione dei lavori di pubblica utilità o aver rinunciato a tirocini di inclusione sociale o borse di lavoro promossi presso pubbliche amministrazione.

Art. 4 — Massimali di contribuzione e parametri di costo

I progetti di servizi di utilità diffusa realizzati presso il Comune di Termoli non prevedono in alcun caso l'instaurazione di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato tra soggetto attuatore e destinatario. I progetti avranno una durata massima di 12 mesi, non ulteriormente prorogabili, con un impegno di 20 ore settimanali per ogni lavoratore, pari a circa 80 ore mensili.

Il soggetto interessato può partecipare ad un solo progetto di utilità diffusa o a più di uno purché complessivamente non superi i 12 mesi e il valore finanziario individuale di € 6.500,00.

Qualora il soggetto interessato si sia candidato in più avvisi, superando complessivamente i 12 mesi di durata, verrà preso in considerazione il progetto con la migliore collocazione in graduatoria.

Il finanziamento regionale è pari ad € 6500,00 per ciascun lavoratore coinvolto nel progetto e verrà corrisposto dall'INPS, quale ente pagatore e sostituto d'imposta provvederà ad applicare il regime fiscale stabilito dalla normativa vigente per la tipologia di prestazione erogata.

ln caso di orario settimanale inferiore a 20 ore e/o di durata contrattuale inferiore a 12 mesi tale importo dovrà essere proporzionalmente ridotto in funzione dell'effettiva durata. La somma di € 6.500 rappresenta la quota massima finanziata dalla Regione Molise per ogni lavoratore, anche in caso di orario settimanale superiore a 20 ore.

Al termine del progetto le competenze acquisite dai lavoratori potranno essere registrati presso i Centri per l'Impiego nel Fascicolo Elettronico del Cittadino.

Le attività dei progetti di utilità diffusa dovranno svolgersi sul territorio del Comune di Termoli.

Art. 5 Termini di presentazione

Per candidarsi i soggetti interessati dovranno produrre domanda di partecipazione in forma di dichiarazione sostitutiva, ai sensi del DPR 445/2000 compilate su apposito modulo che potrà essere

Scaricato dal sito istituzionale del Comune di Termoli al seguente indirizzo: www.comune.termoli.cb.it nella Sezione Avvisi;

Ritirato presso lo Sportello di Segretariato Sociale ( ex Rieco) del Comune di Termoli, ubicato in Piazza Martiri delle Foibe snc, negli orari di apertura al pubblico. Presso lo sportello saranno adottate tutte le misure di protezione per la prevenzione e tutela riconducibili all'emergenza epidemiologica Covid-19;

La presentazione delle domande dovrà avvenire inderogabilmente entro il 28 Agosto 2020 alle ore 12:00 e secondo una delle seguenti modalità:

consegnata al Protocollo del Comune di Termoli nei giorni feriali del Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 8:00 alle 12:00 e Martedì e Giovedì dalle ore 15:00 alle ore 18:00;spedite per posta raccomandata AIR indirizzata al Sindaco del Comune di Termoli.

Si precisa che le domande inviate con raccomandata A/R fa fede la data di spedizione risultante dal timbro postale;trasmessa con posta certificata al seguente indirizzo pec: protocollo@pec.comune.termoli.cb.it.

Le informazioni relative al presente Avviso possono essere richieste presso L'ufficio del Personale del Comune di Termoli Rig. Dott.ssa Stefania DE LISI nei predetti giorni e orari - Rif. Tel. 0875/712290 e la Sig. ra Anna DE MARCO 0875/712267

E obbligatorio a pena di esclusione della domanda allegarecopia del documento di identità in corso di validità;copia della documentazione ISEE o in carenza autocertificazione reklativa al periodo di riferimento;

Il Comune si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni rilasciate dai candidati.

Ai sensi del D.Lvo 30/06/203, n.196 e nel rispetto del regolamento UE/679/2016, unicamente per le finalità connesse alla gestione del procedimento, si comunica che i dati dichiarai saranno utilizzati ai fini di legge, per i controlli presso altri Enti o Soggetti. Il Comune, al vengono presentate le dichiarazioni o le certificazioni e trasmessi i dati, è titolare del trattamento dei dati stessi.