Ripreso in due step lo strascico, prime casse di pesce fresco al Mercato ittico

Lavoro ed economia
giovedì 17 settembre 2020
di Emanuele Bracone
Più informazioni su
Triglie e cicale di mare battute all'asta nel Mercato ittico
Triglie e cicale di mare battute all'asta nel Mercato ittico © TermoliOnline.it

TERMOLI. Si chiamano norme tecniche e stabiliscono che alla ripresa dell’attività di pesca, dopo il periodo di fermo biologico obbligatorio, un giorno dei 4 dedicati allo strascico deve essere di riposo. Fino a novembre, per dieci settimane.

Per questa ragione, la ripartenza della flottiglia dopo le 4 settimane di ormeggio cogente è stata divisa sostanzialmente in due tranche, con la prima di martedì nella tarda serata e poche imbarcazioni, appena 5, e il resto ieri sera.

Siamo andati a documentare questo restart, con alcuni pescherecci di rientro e chi lasciava la banchina, anche facendo un salto al mercato ittico per la prima asta della nuova stagione di pesca.

Cassette di gallinelle, cicale di mare, triglie, mazzancolle e seppioline le specie sbarcate, con prezzi battuti agli esercenti ittici medi.

Abbiamo intervistato il presidente della Federcoopesca, Domenico Guidotti, e Franco Catterino, uno degli addetti del Mercato ittico comunale.