Mondo agricolo in fermento, lista "della spesa" del Mam a una classe politica "arida"

Pochi frutti sab 06 agosto 2022
Lavoro ed Economia di Emanuele Bracone
1min
Mondo agricolo in fermento, lista "della spesa" del Mam a una classe politica "arida" ©Termolionline.it
Mondo agricolo in fermento, lista "della spesa" del Mam a una classe politica "arida" ©Termolionline.it
Assemblea del mondo agricolo "Mam" a Palata: l'intervista a Ivano Zara

PALATA. Mondo agricolo in fermento continuo nel basso Molise, culla del territorio più a vocazione colturale.

Il Mam, Movimento agricolo molisano, che da anni sostiene una battaglia di identità della categoria, mirata a evidenziare tutte le criticità del comparto primario, non resta a guardare rispetto a quanto avviene ormai da mesi, con una tempesta perfetta fatta da siccità, caro carburanti, fertilizzanti e crisi energetica ed emergenza cinghiali, a cui si aggiunge la scarsa redditività, che vede i coltivatori pagati poco per prodotti che schizzano poi nella catena di trasferimento fino al consumatore.

Il Mam non resta a guardare anche rispetto alla scadenza elettorale del prossimo 25 settembre e ieri sera a Palata, nella sala messa a disposizione dal locale Number One, c’è stata un’assemblea coi vertici associativi, Antonio Di Rocco, Ivano Zara e Domenico Zeoli, decine gli imprenditori agricoli presenti, provenienti da diversi comuni del basso Molise; riunione aperta anche ai sindaci, con la presenza dei primi cittadini di Palata (Maria Di Lena), Montecilfone (Giorgio Manes) e Acquaviva Collecroce (Francesco Trolio).

Occasione per discutere di un documento da consegnare alla classe dirigente molisana, attraverso cui rilanciare le rivendicazioni storicamente già avanzate, nell’attesa che si dia un segnale di attenzione al mondo agricolo.

Ma c’è stato spazio anche per una nuova iniziativa, quella di una Op, organizzazione produttori, modello che favorisce le aggregazioni per rendere più sostenibili i costi e soprattutto migliorare la prospettiva reddituale, illustrata dal geometra Umberto Persichillo.

L’umore degli agricoltori non è alto, affatto e si vive un generale disincanto verso le istituzioni, sia nazionali che regionali, criticata anche l’azione del Governo Draghi rispetto alla crisi idrica al Nord, poiché mai per il Sud furono assunti provvedimenti simili.

 Alla presenza dei sindaci si è parlato anche dei problemi infrastrutturali, come la viabilità locale, mentre aspra è stata la critica anche per la gestione di bandi e domande in ambito regionale.

Galleria fotografica
Ti potrebbero interessare

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione