A proposito di "South-Beach"

Lettere al direttore
sabato 10 aprile 2021
di La Redazione
Il progetto South-beach
Il progetto South-beach © Termolionline

MONTENERO DI BISACCIA. Gentile Redazione, scrivo in merito al progetto South Beach su cui riportate nel vostro recente articolo con evidente entusiasmo.

Personalmente credo che si tratti di uno scempio immane, di una speculazione senza precedenti fatta su un piccolo fazzoletto di territorio che fino ad oggi era rimasto integro  fortunosamente, considerando l'aggressione edilizia presente nei territori limitrofi (vedi San Salvo, Marina di Vasto, Termoli nord o comunque molto diffusi su tutta la costa italiana del medio-alto adriatico).

E sinceramente non avrei mai pensato che nel 2021, nel pieno di una crisi ambientale e climatica senza precedenti, in un periodo in cui cresce ovunque (o comunque dovrebbe) una sensibilità ambientalista, un'attenzione al territorio ed ad uno sviluppo sostenibile, si potesse ancora  inseguire e condividere un modello di 'sviluppo' così devastante, fuori luogo e così totalmente fuori dal tempo.

Il valore paesaggistico di un ambiente rurale e naturale è immenso solo se lasciato integro ed incontaminato, e tutte le istituzioni dovrebbero sentire l'obbligo di proteggerlo e preservarlo imponendo rigide restrizioni.

Ma Montenero di bisaccia ed il Molise, a quanto pare, andrebbero in leggera controtendenza in nome di una demagogica propaganda farcita di posti di lavoro e di un fantomatico sviluppo turistico ed economico, disposti a svendere la propria terra ad un fantomatico quanto dubbio investitore che nulla ha a che fare con il territorio e la sua storia.

Demagogica propaganda ripetuta in ogni occasione, una falsa illusione destinata a svanire nel breve tempo necessario per mettere in piedi questa ridicola, quanto delirante, Dubai in salsa molisana per lasciare il posto, in breve tempo, ad una anonima periferia tanto brutta quanto degradata.

In ogni caso, per quanto mi riguarda, parlando di sviluppo turistico, tengo a precisare che al primo cantiere che sarà aperto, cancellerò il Molise, per quanto affezionato sia, dalla lista dei miei ritorni vacanzieri.

Sarei però curioso di conoscere la vostra personale opinione.

Cordiali Saluti,

dottor Antonio Ritucci