La frana e il cimitero

Lettere al direttore
martedì 08 giugno 2021
di La Redazione
Più informazioni su
La frana e il cimitero
La frana e il cimitero © TermoliOnLine

TERMOLI. La frana e il cimitero. Nei giorni scorsi a seguito della frana sul lungomare Nord sono  partiti i lavori di messa in sicurezza. A tal proposito bisogna fare un plauso al Dirigente del  Settore dei Lavori pubblici per la tempestività dell'intervento. Lo stesso ufficio tecnico ha motivato la frana riconducendola ad  uno smottamento di lieve entità dal costone naturale, con il distacco e la caduta di materiale di consistenza granulare, in parte precipitato nell’intercapedine retrostante il muretto di  contenimento  ivi presente.

Vi è un’altra area sul lungomare Nord a rischio frana o smottamento, che potrebbe coinvolgere il cimitero e la ferrovia. E' sufficiente recarsi in prossimità del cimitero lato nord per prenderne contezza. A sostegno di tale situazione potenzialmente pericolosa vi è la relazione geologica del dott. Romano, coinvolto nel progetto dei  lavori di consolidamento del costone nord del cimitero.

Progetto approvato in linea programmatica dalla giunta comunale presieduta dal già sindaco Sbrocca nel gennaio del 2017, che prevede, nello specifico, la realizzazione di un consolidamento mediante paratia di pali di grosso diametro tirantata e la riconfigurazione del pendio, con bonifica in moduli "terramesh".

Mi auguro che la stessa tempestività dimostrata nel primo tratto del lungomare nord si applichi nell'area prospiciente il cimitero.

Ciro Stoico