Piero Angela, modello di serietà

Il ricordo sab 13 agosto 2022
Lettere al direttore di La Redazione
2min
Piero Angela ©Ansa.it
Piero Angela ©Ansa.it

MONTENERO DI BISACCIA. Non c'è un profilo social che non abbia condiviso, che non abbia accolto con sgomento e dolore la notizia della morte di Piero Angela.

Non c'è nessuno di noi che non abbia commentato. E come non potrebbe essere altrimenti? Ci sono ricordi e momenti preziosi che ci legano a Piero Angela e a quello che la sua attività per tutti noi ha rappresentato. Ognuno di noi ha un motivo per dirgli grazie, ognuno di noi ha vissuto qualcosa di insostituibile (fosse anche un rapido cambio di canale con il telecomando), qualcosa che rimanda a quell'immagine di giornalista e profondo divulgatore e insaziabile conoscitore della verità scientifica e umana. 

Ricordo la passione per la storia e la natura che le sue trasmissioni hanno saputo suscitare in me con interesse vivo e reale. Il mio amore per il medioevo, per le civiltà antiche, per l'universo e gli ambienti naturali è nato così. Ricordo i pomeriggi davanti alla tivù, i giovedì estivi trascorsi a seguire Superquark, e poi ancora quel modello di educazione, rispetto e moderazione che solo chi ha grande cultura sa rappresentare.

Sei stato una delle mie prime parole- "Pirià" già ti chiamavo da piccolina-, hai segnato in maniera indiscussa la storia della divulgazione scientifica e della televisione, con garbo e lucidità mi hai insegnato che prima di tutto bisogna capire, e che per conoscere davvero non bisogna mai smettere di cercare. 

Te ne vai nell'era confusionaria e fagocitaria dei tiktoker, degli instagrammer, delle influencer, in una società alla ricerca di continui stimoli evasivi e di facilità di pensiero, forse più sola e fragile di prima, dove la possibilità di attingere, di conoscere è certamente aumentata ma la problematicità e è soppiantata dall'utile e dall'immediato, dove il più delle volte l'apparire è più importante dell'essere, dove l'edonismo conta più dell'impegno.

Te ne vai perché per una legge naturale è purtroppo giusto così, come dici, eppure con un carico di eredità importante, altrimenti non saremmo qui a scrivere, a dire, a commuoverci. Per conto mio sei stato un modello di serietà e di impegno vero, una mente affascinante e coinvolgente, un pezzo della mia vita. Mi hai insegnato che il sapere ci completa come persone, e che razionalità e umanità vanno di pari passo nello studiare e nell'apprendere, perché l'amore per il mondo si ha anche nel modo con cui si guarda la realtà, con gli occhi della scienza e degli uomini.

Laura D'Angelo

Ti potrebbero interessare

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione