Lo sguardo dell'artista pieno del suo amato «divieto di sosta»

Lettere al direttore
Termoli giovedì 06 dicembre 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Divieto di sosta sullo skyline
Divieto di sosta sullo skyline © Termolionline.it

TERMOLI. Salve, probabilmente è una segnalazione da nulla rispetto ai tanti problemi di questa città, ma mi chiedo come si faccia a creare brutture anche quando si cerca di fare qualcosa di bello.

Mi spiego meglio: Premettendo che sono un appassionato di fotografia e che di questa città amo i bellissimi scorci e nel contempo odio gli insensati (posizione e dimensione) cartelli stradali di cui è farcito il centro, mi chiedo come si possa posare quella bellissima statua realizzata da un'artista il cui intento mi piace pensare fosse quello di far riempire gli occhi del compianto Carlo Cappella, con la vista del borgo antico ed in particolare della torre castello, e nel contempo lasciare tra la statua ed il citato castello quella patacca di divieto (che in verità sono uno per lato) che verrà immortalata nelle tante foto che faranno fotografi professionisti, amatori e turisti. Così in tanti potranno parlare e mostrare la foto della bellissima statua con lo sguardo perso sul divieto di sosta.

Scrivo la presente con un briciolo di ironia e tanta amarezza di chi vorrebbe sempre il meglio per la propria città e spero (semmai lo pubblicherete) che l'Amministrazione non la prenda come una provocazione ma come un consiglio di un suo cittadino. Saluti.

Danilo D'Onofrio